domenica 20 aprile 2014

Papa Francisco y la paz en el mundo

Il Papa contro la fame e le guerre del mondo.

"Cristo santo, ci fosse mai
qualcuno che ascoltasse davvero!
"
"Bisogna sconfiggere la piaga della fame, aggravata dai conflitti e dagli immensi sprechi di cui spesso siamo complici. E basta guerre nel mondo. L'amore è più forte". È questo il forte auspicio di papa Francesco espresso nel messaggio pasquale prima della benedizione "Urbi et Orbi", di fronte a una folla oceanica in Piazza San Pietro. "Non abbiate paura", ha continuato il Pontefice, "in Gesù risorto l'amore ha vinto sull'odio. L'amore dona vita, l'amore fa fiorire la speranza. Abbiamo questa gioiosa certezza nel cuore".

L'AMORE VINCE SEMPRE SULL'INVIDIA E SULL'ODIO. Berlusconi, incredulo e raggiante, ha dichiarato: "Sapevo che il Papa avrebbe usato il nostro slogan". Il pregiudicato lo riporterà nella sua campagna elettorale.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

L'aristocratico cardinal Bertone e il povero Francesco

"Il Santo Padre, proprio perché Santo,
non dovrebbe lasciarsi prendere dall'ira
a causa delle piccole cose materiali"
L'ira di Francesco per il mega-attico del cardinale Bertone.
L'ex segretario di Stato abiterà in 700 metri quadri nel palazzo di fianco alla modesta residenza del Papa.
I lavori di ristrutturazione per unire due appartamenti saranno ultimati entro l'estate.
Mentre il povero Francesco abita in un ridottissimo appartamento di 70 mq.
In barba alla gerarchia, all'uguaglianza e al voto di povertà. Ma il castigo di Dio verrà, come tuonava gravemente Wojtyla. Magari arriva davvero!


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 19 aprile 2014

Dopo gli 80 euri di Renzi, ecco i 50 euri del Papa

Che sia iniziata una nuova guerra tra Guelfi bianchi e neri? 

Cinquanta euri e un biglietto di auguri del Papa ai senzatetto.
Ieri sera, mentre il Pontefice presiedeva la Via Crucis, il suo elemosiniere ha donato ai clochard una busta speciale e inattesa contenente banconote da 50 €uri e gli auguri papali, grazie al ricavato delle pergamene per le Benedizioni. Li hanno riuniti tutti o è sfuggito qualcuno? Ad ogni modo i preti hanno dovuto vendere le pergamene per fare questa operazione: credevo che la Chiesa pescasse nei suoi patrimoni!? Va be', hanno fatto l'elemosina secondo i dettami della buona cristianità. La decisione è stata presa dopo l'anatema contro l'idolatria del denaro. Il bello è che senza questa idolatria non avrebbero potuto vendere le pergamene.

Quindi, con un semplicissimo calcolo aritmetico, si capisce subito che la differenza dei 30 denari, ops!, euri cioè, va a tutto vantaggio di Renzi, futuro nuovo papa laico dei diseredati. Si è dimostrato più generoso del Papa. Dice, ma ancora non li ha dati, mentre il Papa li ha dati realmente e c'ha messo l'amore papale per giunta. Embé, abbiate fiducia: i soldi non sono tutto nella vita. L'importante è che siano donati dentro una busta. E che si vinca le elezioni a garanzia del denaro.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Egli è Renzi il Distributore!

La buona azione pasquale di Renzi.
Ma, sia chiaro a tutti: questa buona azione di distribuzione di euri non è voto di scambio!
Siete liberi di votare chicchessia.
È questa libertà che la democrazia ci concede.

È più di un uomo, i posteri diranno
di lui: Egli è Renzi il Distributore!
Queste frasi, anche se mai dette, un giorno saranno attribuite a Lui:
- Il denaro non è nulla: va e viene come fosse un pidocchio.
- Togliere il denaro ai ricchi e darlo ai poveri: ecco la vera gloria.
- Se i gufi un giorno si estingueranno, la colpa sarà solo dei miei nemici.
- Io non voglio nulla da voi: sappiate che il mio obiettivo era ed è rottamare la povertà.
- Mi piacerebbe che un giorno si istituisse la giornata della Rottamazione della Povertà.
- Sarò contento se i posteri un giorno potranno scoprire le tracce delle mie scarpe a Palazzo Chigi.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 18 aprile 2014

Noi del governo stiamo dandovi dei denari, e voi cosa ci date in cambio?

Renzi: A maggio 80 euro in busta paga.
Poi l'intervento su incapienti e partite Iva, prima che ci lascino la pelle.
Il presidente del Consiglio annuncia su Twitter il termine dei lavori: arriva anche un taglio dell'Irap del 10%. Per i dipendenti con reddito tra 8 e 26mila euro lordi un bonus in busta paga. Il premier: "Restituiamo agli italiani quello che è loro stringendo la cinghia alla politica".
E agli altri italiani che vivono di pensioncine miserabili, che gli dài?

"Noi, del 'onsiglio dei Ministri, siamo 'ome i neonati:
stiamo facendo i primi passi e siamo felici per voi:
ri'ordatevi di noi quando andrete a votare alle Europee
"


"Non solo: noi ministri avremo solo 5 auto blu e ce le passeremo a turno. I sottosegretari o vanno a piedi o vanno a casa. Padoan, che è un po' bruttino, lo facciamo andare in tram. Hai 'apito, Grillo? Prendi e porta a casa".


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

E finalmente la Boldrini picchia Vendola!

Siparietto a via Arenula a Roma dove è stata inaugurata la nuova sede di Sel. Il presidente della Camera Laura Boldrini prende a schiaffi (per scherzo) Nichi Vendola.

Ma tu guarda come si divertono questi!
In realtà la situazione stava per sfuggire di mano alla Boldrini. Infastidita dalle continue avances parlamentari dei deputati grillini, e non potendosi sfogare in aula con costoro, non ha pensato di meglio che fargliela pagare all'autore di tanto abominio, quel Vendola che l'aveva imposta alla presidenza della Camera per il bene della Patria, quando lei non ne voleva affatto sapere. Dopo averlo picchiato a mani nude, aveva già deciso di utilizzare la tagliola su Nichi, già usata con successo contro i grillini. Fortunatamente i compagni di Vendola, al grido di "Ecologia e Libertà", sono riusciti a fermarla in tempo, disarmandola e blandendola con carezze democratiche e libertarie, altrimenti, t'immagini che frittata?


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Heracleum