sabato 31 dicembre 2011

È più forte di me: gli auguri glieli devo fare pure a loro!!

Cari politici di ogni ordine e risma, vi faccio i miei migliori
auguri: che possiate... divertirvi così come mi diverto io.
Fatelo bene, fatelo ora, che il doman non ha certezza!




Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Allegoria illustrata del passaggio di consegne dal vecchio al nuovo anno

Sì, più o meno come il povero Dorando Pietri che, raggiunto
barcollando il traguardo, fu squalificato subito dopo

"Aiutatelo, aiutatelo", gridava impietosito il popolo inglese!
Come i politici nostri a Monti: "aiutaci, aiutaci" (a uscire dalla merda in cui abbiamo cacciato gli italiani).

Dorando Pietri, caduto quattro volte (una in più del Cristo) e aiutato dai giudici a rialzarsi, alla fine vinse con onore ma perse la gara, la coppa, l'alloro e la cappa!!! Gli americani, sempre loro, pressarono per la squalifica riuscendovi. Pietri, poi, sfruttò abilmente l'immensa popolarità dovuta alla squalifica subita, guadagnando dei soldi dopo aver vinto tutte le gare successive.
Anche all'Italia, nel 2012 succederà come Pietri? Ritornerà a vincere premi e denari? Certo, con Monti centravanti di sfondamento, Draghi regista e Napolitano portiere.
Intanto becchiamoci gli ultimi aumenti dal 1 gennaio.
Buon Anno a tutti? Certamente, ma a questo prezzo a che serve?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 30 dicembre 2011

La non-telefonata tra la non-Merkel e il non-Napolitano sulla sostituzione di Berlusconi con Monti

Le non-centraliniste che non hanno smistato le non-telefonate italo-tedesche

Secondo il Wall Street Journal, che cita fonti diplomatiche, la Cancelliera tedesca Angela Merkel avrebbe chiamato il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano lo scorso ottobre per chiedergli di sostituire il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi.
Il Quirinale NON avrebbe smentito di NON aver ricevuto nessuna richiesta di sostituzione di Berlusconi con Monti.
Berlino NON avrebbe smentito il Quirinale che NON avrebbe smentito sé stesso.
La Merkel NON avrebbe smentita sé stessa di NON avere smentito il Quirinale.
Berlusconi NON avrebbe smentito di essere stato sostituito da Monti.
Monti NON avrebbe smentito d'aver sostituito Berlusconi.
Il governo di Berlino: la ricostruzione del Quirinale è accurata e noi NON smentiamo che loro NON hanno ricevuto nessuna telefonata.
Il Wall Street Journal avrebbe smentito la Merkel e il Quirinale che NON si sarebbero smentiti come d'abitudine col giornale che NON avrebbe smentito la verità sulla telefonata che la Merkel ha fatto a Napolitano che smentisce di NON avere pensato prima alla sostituzione di Berlusconi.

Noi, però, NON vi crediamo, cribbio.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Io e il professor Monti abbiamo un destino comune

Va bene, abbiamo capito. Nel futuro di Mario Monti non c’è l’Italia. Il Presidente del Consiglio (tecnico) non punta a rifare il Presidente del Consiglio (politico). Monti non punta neppure al Colle. Non punta al Quirinale. Seppure inconfessata, una simile ambizione suonerebbe come peccato di lesa maestà nei confronti del suo mentore Giorgio Napolitano, più che ricandidabile alla presidenza della Repubblica (età permettendo).

Abbiamo capito. Mario Monti, il professor Monti, punta ad altro. Punta alla presidenza della Commissione Europea. O dell’Unione Europea. O al vertice di qualche fondamentale organismo internazionale. Certo, pesa un po’ la presenza di Mario Draghi, ex governatore della Banca d’Italia e oggi alla testa della Banca Centrale Europea, che toglie spazio alle aspirazioni di altri italiani in Europa. Ma l’ambizione, si sa, non ha limiti di scadenze o di ingombri. Di risiko o computo di caselle.
Il fantasma di Monti
emigra all'estero
Non c’è l’Italia nel futuro di Mario Monti, lui guarda ai lidi europei.
Nemmeno nel mio futuro c'è l'Italia! Mi correggo: quest'Italia, che finirà tartassata. Io guardo a questi lidi. E mi scusi se mi inserisco nel suo destino.

Questo signore ci sta governando solo per il suo finale di carriera! E senza manco essere stato eletto da niuno, tranne che dai soliti avventurieri della politica nostrana.

Quest'Italia, a cui Lei sta dando una poderosa mano per la Sua Crescita, se la porti con sé come Trofeo, quando avrà finito.
Gli altri, che restano, completeranno la festa.
E quando poi entrerà nel suo nuovo ufficio, accomodandosi nella sua nuova poltrona, certamente comanderà: "Non ci sono per nessuno". (Assente per precedenti impegni).
Una vita massacrante, la sua, specie se, per arrivare dove dice l'articolo, dovrà sobbarcarsi il peso di scegliere ormoni della crescita d'Italia per noi povere creature da coltivare a uso e consumo della Tedeschia. Brutta azione innaffiare l'Orto italiano con l'acqua nostra, facendocela pagare cara.
Ma, siccome abbiamo lo stesso destino,  mi sentirò in diritto di dirle: "Ma vada a Quella Poltrona anche lei, vah!, e prima di fare altri danni".



Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 29 dicembre 2011

Niente da fare: con Monti nessun italiano riesce proprio a ridere

Dopo la Elsa anche Stanlio

Un italiano su 4 a rischio povertà. Ma Monti che c'entra? Lui è venuto solo adesso. Con la fase 2 miglioreranno i rischi: a rischio povertà ci sarà solo un mezzo italiano su 4. Un grande passo verso la salvezza.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Calendario Perpetuo Ruanda per gli anni a venire

Calendario perpetuo per non dimenticare e per essere sempre consapevoli testimoni della nostra parte di umanità orribile e immorale!

Il Buon Anno si vede dal mattino

Maschere di Carnevale

Primavera di massa affamata

Aprile, dolce dormire

Il mese delle rose

A giugno vi è il ciclo del grano che sfamerà

Questi bimbi fanno i capricci e rifiutano l'acqua

Ad agosto tutti al mare...

Finite le vacanze anche per questo bimbo

Qualcuno, colto da debolezza, preferisce giacere

Anche qui, a novembre, si onorano i morti

Toh, guarda, Gesù Bambino!

Perché nel Ruanda fu tutto vero, grazie all'indifferenza degli occidentali!

(L'autore delle foto è Tom Stoddart).

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 28 dicembre 2011

I turbamenti senili del senatore a vita Monti

Preambolo alla Fase 2

Alla visione notturna apparsa al senatore a vita Monti, alias premier, il prof. ha promesso che si batterà non soltanto per il benessere della povera gente, ma anche per il malessere dei nababbi ad una condizione: che la visione lo venga a trovare ogni volta che può!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Il Caro Silvio, prove funebri sulla sua futura dipartita (che avverrà fra 150 anni)

Come in Corea del Nord, anche qui si prevedono fra 150 anni scene di dolore di massa, unite a isterie collettive e strappamenti di capelli: è solo un'anteprima di come si organizzeranno le esequie al "Caro Silvio Il".
Naturalmente è una celia. Noi vogliamo bene al Caro Silvio e vorremmo che tornasse a dirigerci ancora.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 27 dicembre 2011

Il mito di Atalanta e Doni


Doni: «L'ho fatto per amore dell'Atalanta e non ci ho guadagnato nulla».

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Mario Monti è un cartone animato

Il senatore a vita Monti è come un cartone animato, senza interiora,...

... che alla fine della storiella s'accartoccia ma non si strappa. Gli strappati siamo solo noi, che non sappiamo da chi guardarci prima.

Monti prepara la fase 2. A gennaio le prime misure ma si punta ad accelerazione già nel Cdm di mercoledì.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Le catene di San Lele Mora


La catena di Sant'Antonio per aiutare Lele Mora in carcere.
L'ex agente chiede un contributo ad amici e colleghi con 700 sms.
Quello che mi suona molto strano è come fa un detenuto ad avere il permesso di "detenere" il telefonino? I soliti raccomandati anche là dentro!
Non dovrebbe essere proibito ai carcerati?
Allora che si faccia equità anche per gli altri (specie per coloro che ne hanno davvero bisogno)!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 26 dicembre 2011

Il ritorno dell'incorreggibile clown

Tornerò, ve lo farò tanto così e poi me ne andrò...!

... E sapete perché? Perché i sondaggi ci danno in fortissima ripresa.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Giorgio Bocca: “Il Pd è come il Psi di Craxi”

Il giornalista: "In quanto a onestà la sinistra è la stessa cosa della destra. Bersani non dovrebbe fare un passo indietro, ma buttarsi a mare. Il pericolo, ora, è che questa classe dirigente (tutta) faccia un golpe per evitare la galera".

Due squilli e il ricevitore si alza. Poi non fai nemmeno in tempo a concludere una domanda – sulla questione morale a sinistra – che la risposta è questa: “Ma è la solita storia della corruzione politica: tutti i partiti, in tutte le epoche, quando amministrano hanno bisogno di soldi e li rubano. Nulla di nuovo sotto il sole”. Dall’altra parte, l’accento cuneese di Giorgio Bocca, scrittore e firma di Repubblica e dell’Espresso. Che, con il tono mite di un neo 91enne, aggiunge il seguente siluro: “Soprattutto nulla di nuovo rispetto a Craxi”.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Palestinesi, portate pazienza e state buoni: fra 10 anni avrete la pace... forse

Lieberman: gestisco al meglio il conflitto con i palestinesi
con la mia arma preferita AMT Hardballer .45 Longslide

Parla il ministro degli esteri di Israele Lieberman: niente pace entro dieci anni.

Nel corso dell'annuale convegno a Gerusalemme con gli ambasciatori dello stato ebraico nel mondo, il ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman ha detto che una soluzione del conflitto con i palestinesi non è realisticamente possibile per i prossimi dieci anni, perciò la parola da usare deve essere - piuttosto - gestione del conflitto.

Peccato, però, gli sarà sfuggita l'invettiva di Ratzinger sui violenti e i guerrafondai.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 25 dicembre 2011

Un popolo di orbi

"Tranquillo, Santità, sono orbi ma la sentono benissimo"

Nel messaggio natalizio 'Urbi et Orbi', Benedetto XVI ha invocato "pace e stabilità" per la Terra Santa, attraverso "la ripresa del dialogo tra israeliani e palestinesi", e la cessazione delle "violenze in Siria". Chieste riconciliazione e stabilità per Iraq, Afghanistan, i Paesi nordafricani e mediorientali.
Finalmente... un po' di chiarezza!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Ecco come appare il presepe del 2011 dopo l'omelia di Ratzinger

"... mostro di cosa sono capace: li scomunico a
tutti quanti e poi kaputt, a loro e alle loro famiglie"

CONTRO TUTTE LE VIOLENZE DEL MONDO
«In questo momento, in cui il mondo è continuamente minacciato dalla violenza in molti luoghi e in molteplici modi; in cui ci sono sempre di nuovo bastoni dell’aguzzino e mantelli intrisi di sangue, gridiamo al Signore: Tu, il Dio potente, sei apparso come bambino, Ti sei mostrato a noi come Colui che ci ama e mediante il quale l’amore vincerà. E ci hai fatto capire che, insieme con Te, dobbiamo essere operatori di pace».
«Dio è pura bontà». Natale è «il manifestarsi di Dio e della sua grande luce in un bambino» che «è nato per noi nella stalla di Betlemme, non nei palazzi dei re... da domani andrò a vivere anch'io tra le miserie del mondo... sono certo che, vedendomi tra loro, gli ultimi del mondo ritroveranno la vera fede, quella che li riconcilia con il resto dell'umanità* e con Dio. Amen».

* traduzione: ritornare a nutrire fiducia verso i propri aguzzini e i carnefici, far prendere loro coscienza, perdonarli e convivere con essi cristianamente, in pace.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 24 dicembre 2011

Ci hanno dissanguato con l'Euro e ci seppelliranno con la Lira


Tornano Lira, Dracma, Escudo? Almeno due banche di caratura mondiale “hanno preso delle misure” per ritornare ad effettuare transazioni in vecchie valute della zona euro tra cui lira, dracma e escudo. Lo scrive il Wall Street Journal citando fonti ben informate.

La nostra cara, vecchia Lira.
Sapremo suonarla ancora?

Mal che vada
possiamo sempre
fare affidamento
su Prodi, Draghi e Monti,
che ci insegneranno il modo migliore
per non farci fregare
nella transazione di ritorno.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Da Cavour a Napolitano: siamo gli italiani più sfigati degli ultimi 150 anni!

Da Cavour a Napolitanour, la monarcocrazia si è aggiornata!

Giorgio Napolitano fa un bilancio positivo delle celebrazioni per i 150 anni dell'Unità.
«Si avvertiva che l'Italia aveva perduto terreno. La partecipazione è stata una lezione secca agli scettici».
Gli scettici dicano quello che vogliono, ma siamo gli italiani più sfigati degli ultimi 150 anni, e lo dimostra il fatto che dopo 150 anni abbiamo sempre la stessa tipologia di politici.

Buon Natale, Merry Christmas, Joyeux Noël, ¡Feliz Navidad, Frohe Weihnachten, С Рождеством, Gleðileg Jól, Hyvää Joulua, God Jul, Glædelig Jul, Crăciun Fericit, Mutlu Noeller, Vesel Božič, Maligayang Pasko, Selamat Hari Natal, Häid Jõule, Gëzuar Krishtlindjet, Priecīgus Ziemassvētkus, Linksmų Kalėdų, Весела Коледа, Geseënde Kersfees, Nadolig Llawen, Veselé Vianoce, Feliz Natal, Sretan Božić, Nollaig Shona, Jwaye Nowèl, Среќен Божиќ, Срећан Божић, Boldog Karácsonyt, Wesołych Świąt, మెర్రి క్రిస్మస్, Շնորհավոր Սուրբ Ծնունդ:, மெர்ரி கிறிஸ்துமஸ், শুভ বড়দিন, ಮೆರ್ರಿ ಕ್ರಿಸ್ಮಸ್, 메리 크리스마스, મેરી ક્રિસમસ, メリークリスマス, 圣诞节快乐, חג מולד שמח, לעבעדיק ניטל, میری کرسمس, عيد ميلاد مجيد...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 23 dicembre 2011

Fassino il Persuasore

Fassino in piena attività di persuasore con il suo strumento di lavoro

Fassino convince i lavoratori a scendere dall'impalcatura.
"L'ad delle Fs Moretti, il ministro Passera e il viceministro Ciaccia - ha detto Fassino ai lavoratori - mi hanno confermato l'impegno dell'azienda a favorire la ricollocazione dei lavoratori della Wagon Lits".

- "Ho chiesto ai lavoratori - racconta Fassino - di interrompere la loro protesta e di tornare alle loro famiglie e hanno accolto la mia richiesta.
- In cambio di che, Sindaco?
- "Ho detto loro che continuerò a seguire la vertenza fino alla sua felice conclusione". (Con la sua forza di persuasione).

Perché non lo mettiamo al posto di Monti, fino a conclusione della crisi economica?
Che persuada Draghi ad andare a pescare cefali!
Come, non dipende da noi?
E da chi dipende?
Dalla nostra forza di persuasione!
A beh, allora stiamo freschi.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 22 dicembre 2011

Mi chiedo: sessualmente parlando, vi sentite soddisfatti con Monti?

In Europa a testa alta con questa tabella di marcia

Monti: «Ora, in Europa, a testa alta e (sessualmente parlando) a cazzo ritto».

Assuefazione al berlusconismo?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 21 dicembre 2011

Il Mario: vieni Elsa, che ti dedico questa serenata


Fornero: "Vogliamo lasciarlo stare questo articolo 18? Io sono pronta a dire che neanche lo conosco, non l'ho mai visto. (Me l'ha suggerito il Mario di dirlo). C'è tanto da fare sul mercato del lavoro prima di arrivare lì, che era soltanto un inciso che arriva per ultimo. Eppoi mi sono stancata, un po' da tutti sto ricevendo bacchettate: dalla Camusso, dal Bonanni, vi rendete conto, dal Bersani il quale suggerisce che È da matti partire dall'art.18. Dice che è meglio far passare la tempesta, poi magari più in là si potrà modificarlo. Insomma, meno male che ho tutti questi amici che mi correggono. Il Mario addirittura mi ha portato una serenata d'amore. Ascoltatela. Io ci ho pianto su calde lacrime".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 20 dicembre 2011

Barbie Cruise da 130 mila $


Niente bambole, Suri Cruise vuole diamanti. Essendo che la bimba ha 5 anni, bisogna esaudire tutti i suoi capricci. Da grande poi, lei, esaudirà i suoi genitori. Garantito.

Ps.: è bello sapere che di questi tempi ci sono bambine così fortunate... 130 mila $ che, volendo, si potevano utilizzare per altre infanzie altrettanto sfortunate... ma come si dice dalle nostre parti: ogni testa è tribunale!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nel regno del Lombardo-Siculo lo stipendio è onorevole (o disonorevole): dipende dai punti di vista

Dovrei guadagnare almeno il triplo... ma sono disposto a prendere la metà. Non fa una vita di lussi, non beve, non fuma, non prende caffé e non ha distrazioni. (Speriamo che faccia sesso, almeno quello). Ha solo le tasche bucate... dimenticavo: il suo stipendio netto mensile, è d € 16.650, 555 euri al giorno circa. Più o meno come una pensione minima mensile. Ma per carità, non facciamo populismo né pietismo. Lui, per il lavoro che fa, si meriterebbe almeno il triplo di ciò che percepisce.
Ma io ritengo che, di fronte a quelle miserevoli cifre di pensioni minime, uno come lui dovrebbe quanto meno dimostrare più pudore... ed equipararsi al contesto della crisi economica. Del resto, chi fa politica per passione come lui, non la fa certo per guadagnare più degli altri cittadini in affanno.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 19 dicembre 2011

Sul Totem dell'articolo 18 la Fornero è pronta a sfoderare la sua arma segreta


Fornero: "La reazione dei sindacati non la capisco. Sono rimasta dispiaciuta e sorpresa per un linguaggio che pensavo appartenesse a un passato del quale non possiamo certo andare orgogliosi. La Camusso minaccia lo sciopero. A me, che sono qui per salvare il Paese. (È un'altra unta, abbiate pazienza). Bene, se la signora Camusso dovesse insistere col suo No all'articolo 18, sappi che io posso reagire nel modo che mi è più congeniale: con le mie lacrime, che faranno più danni di tutti i suoi no. E lei sa che mi viene naturale. Se vogliamo salvare il Paese dobbiamo abbattere il totem con tutti i sindacalisti. Basta totem e tabu. Basta con gli sciamani della Cgil. Basta con i selvaggi. Viva il Paese reale e l'autonomia del nostro governo. Viva la libertà... (di poter licenziare senza dover rendere conto ad alcuno).

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Napolitano: Ricordatevi che l'Europa è una sola, figli do' core mio

Avete afferrato il concetto, figli do' core mio?!

Napolitano: «L'Europa rimane una. Immaginarne due o ancor più, significherebbe scivolare su un piano inclinato al fondo del quale non rimarrebbe alcuna Europa», ha detto Giorgio Napolitano al Corpo Diplomatico riunito al Quirinale. Ci vuole, ha aggiunto, «un'Europa sempre più ...integrata». Ci manca il dis... chi ha omesso il dis...?
Uè, rimetteteci il dis... davanti.



Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 18 dicembre 2011

L'ora d'aria del Papa

"Mi afefano parlato di sofraffollamento in Cristo: kvi non c'è!"

Ratzinger: "So che il sovraffollamento e il degrado delle carceri possono rendere ancora più amara la detenzione. Quando ho saputo che vi libereranno ho deciso di venirvi a trovare. No, non l'ho saputo. È stata solo una felicissima coincidenza. Mi sono trovato a passare da queste parti e mi sono detto: "Perché non farmi un'ora d'aria anch'io da carcerato. Magari c'incontro il Cristo".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Di Paola parla ai militari in Afghanistan provocando il rinculo d'orgoglio di La Russa

AGLI EROI NON FREGA NIENTE DELLA CRISI ECONOMICA


Di Paola ai militari in Afghanistan: "Manovra richiederà sacrifici per tutti".
Il ministro usa, in proposito, un paragone efficace: "Questo grave momento di difficoltà economica è un po' come la situazione qui in Afghanistan, ovvero è una transizione per portare nuovamente l'Italia su un percorso di stabilità finanziaria e di crescita. Sono questi infatti i due aspetti fondamentali: stabilità finanziaria e crescita", ripete Di Paola.

Ma che intenzione ha il successore di La Russa, che ha già rinculato ringhiando contro queste dichiarazioni? Non vorrà trasferire in Italia tutto il pacchetto guerresco afghano e combatterli qui i talebani visto che, lontani dalla patria, i nostri soldati che stanno laggiù hanno dimostrato di non comprendere il senso del discorso del ministro sulla stabilità finanziaria e crescita in territorio afghano? Che voglia farli morire di depressione insieme a noi che già siamo eroi per i cazzi nostri?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 17 dicembre 2011

Grazie a suo zio Bonanni ha vinto ancora il Cribbiolino d'Oro

"Questa manovra economica l'ha fatta mio zio e fa schifo"

Per Napolitano la "manovra" è un passo importante.
Pe la Camusso la "manovra" non è equa.
Ma Bonanni ha dichiarato: "Sembra fatta da mio zio che non capisce nulla di economia... è fatta solo per far soldi".
Tutto questo all'insaputa dello zio di Bonanni.
Lo zio è solo rimasto basito quando la ditta dei recapiti pacchi gli ha consegnato un pacco con dentro un medaglione (il collare dell'Ordine del Cribbiolino d'Oro *), facendogli pagare pure la tassa al destinatario. Nel pacchetto c'era un bigliettino d'accompagnamento che recitava così: "Grazie a te, zio, e alla tua incompetenza, ora siamo costretti a fare ancora qualche settimana di manfrina sulla manovra. Ti tirerei il collo, perbacco! E sempre grazie a te mi hanno fatto vincere 'sto càbaso di medaglione che, però, ti ho inviato a titolo di risarcimento per i danni morali e di immagine che mi hai causato. Indossalo e dimmi se ti cala bene".

* onorificenza istituita da questo blog che premia quei sindacalisti che si distinguono nelle lotte contro l'ingiustizia sociale.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 16 dicembre 2011

Ma quant'è fedifrago questo Bersani?

Bersani:
stiamo con Monti,
ma pensiamo al voto

Il leader del Pd:
«Non è il nostro ideale,
ma daremo una mano».

Bersani è come
quel libertino
che sta con la moglie
ma pensa all'amante.

Ma, infine, Bersani ce l'ha un'amante?
Lo vedevo così bene con Di Pietro!
Tutto sommato anche con Vendola!
Vuoi vedere che finirà coll'assaggiare il Terzo Pollo?
Perché? Parce qu'il est plus facile!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Basta, corvacci maledetti, con questo terrorismo psicologico


«NESSUNA ECONOMIA DEL MONDO È AL MOMENTO IMMUNE ALLA CRISI».
«Rischio depressione come negli anni '30».
La Lagarde: «Prospettive economiche buie, i mercati devono dare tempo alle singole nazioni».

E a me, il tempo e la felicità che mi avete rubato, che me li ripaga?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Scusi, presidente Napolitano, ma lei da che parte sta?

«Necessari sacrifici anche per i meno abbienti»

Napolitano: «L'Italia deve far fronte a grossi rischi per la propria finanza, per la propria economia» e «quindi chiede sacrifici agli italiani di tutti i ceti sociali, anche agli italiani dei ceti meno abbienti, perché‚ si facciano le scelte indispensabili al fine di preservare lo sviluppo della nostra economia». È questo il messaggio lanciato dal capo dello Stato Giorgio Napolitano in un videomessaggio per la maratona Telethon.

"Non vede come sono ridotto?
Guardi invece questo mio collega qua sotto"


Signor Presidente Napolitano, la prego, ritiri ciò che ha detto (magari scusandosi con i meno abbienti). Le sembra ragionevole far pagare anche i meno abbienti: cos'è questa teoria dell'equità sui generis tutt'a un tratto? Che poi ci viene il trauma da equità forzata e recuperare su questa teoria ci viene difficile. Altrimenti mi verrebbe da pensare: "Ma lei, in ultima analisi, da che parte sta veramente?".


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 15 dicembre 2011

Corvo Draghi preoccupato pontifica dall'alto di un ramo


Draghi: la crisi peggiora, serve Firewall. Per il presidente della Bce Draghi, Eurolandia vivrà un'inevitabile contrazione dell'economia a breve termine. Ma Eurotower ha un piano per rafforzare le banche. Meno male, almeno loro si rafforzano.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Miracolo a Pomigliano: dagli applausi di ringraziamento degli operai a Marchionne, è nata la nuova PANDAGRUEL...

L'allestimento interno si arricchisce di un nuovo kit di serie

PANDAGRUEL la macchina che farà grande la Fiat nel mondo.

Marchionne applaudito dagli operai. (Ma fatemi il piacere).
"Panda a Pomigliano perché le radici della Fiat sono in Italia", (e non nelle isole).

Dopo questa frase Marchionne è stato applaudito dagli operai di Pomigliano.
a) Lo hanno ringraziato per aver conservato loro un posto di lavoro?
b) Lo hanno applaudito ironicamente, pensando ai colleghi di Termini?
c) Non erano i soliti operai, quelli che si fanno il mazzo, ma i soliti raccomandati, in tuta bianca, quelli che, digli le cose più brutte sul padrone, ma quello va ubbidito, amato e seguito?
d) È una bugia cu' bottu, organizzata ad arte?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 14 dicembre 2011

Inciuci ante litteram

Poteva esserci qualcosa di più romantico, in questo ménage a trois... e invece!

Mi ricordo ancora quando Bersani, all'indomani della caduta del governo Berlusconi, dichiarò che l'aveva fatto cadere lui. Una stratosferica balla politica che non ha sortito nessuna polemica né tra gli alleati né dagli avversari. Che sia stato vero? Alcuni erano troppo felici o troppo infelici per rompere i fragili equilibri di quella mielosa trinità di centrosinistra.

Ma a tutto c'è un limite. È arrivato il Monti, ufficialmente piazzato lì dalla vecchia suocera napolitana, che ha posto i limiti suoi, spiazzando triangoli, equilateri e circoli di pene: "Triangoli basta più, chi vuole salvare l'Italia deve collaborare (o inciuciare) con me. Non c'è posto per gli indecisi e i leghisti. L'opposizione che tollereremo sarà permessa solo come metodo di folklore, ma come già sapete. Lasciateci fare il lavoro sporco che avreste dovuto fare voi: per questo ci avete messi qui. Per non sporcarvi le mani".

Il meno romantico di tutti, Di Pietro il cazzeccatore molisano, ha subito accettato... rompendo il triangolo: fanculo Bersani che ha scelto di appoggiare Monti e fanculo anche Vendola che ha scelto di rifarsi il maquillage nell'attesa che passi la bufera.
Però Bersani l'ha presa male. Lui avrebbe voluto continuare col vecchio innamorato. Ma, in fondo, cos'è Bersani se non un apostrofo democratico posto tra un Vendola e un Di Pietro?

In fondo in fondo, più di così questi tre non avrebbero potuto fare, a fronte del loro teorema di prammatica secondo cui gli elettori li puntano e possono mollarli.

Il giorno in cui verranno mollati tutti sarà a sorpresa.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Una targa ricordo donata da Marchionne agli operai di Termini Imerese

Questa targa verrà collocata alle quattro porte della città,
a futura memoria per le nuove generazioni che verranno

Elkann: "Ora Pomigliano è un modello". Marchionne: "Nostro dovere privilegiare l'Italia". Marchionne, cuore sensibile, ha voluto spendere due paroline per i suoi ex dipendenti siciliani.
L'amministratore delegato della Fiat ha salutato "volentieri e di cuore" i lavoratori dell'ex stabilimento del Lingotto di Termini Imerese. Marchionne si è detto "dispiaciuto" per aver dovuto lasciare lo stabilimento in provincia di Palermo. Ma la decisione si è resa necessaria perché l'impianto era in perdita e continuava a perdere denaro. "Abbiamo fatto tutto il possibile - ha spiegato Marchionne - ogni volta che mettevamo un euro di capitale - ha proseguito - continuavano le perdite. Non era affatto possibile giustificare la nostra presenza lì. Era impossibile". L'ad del Lingotto ha aggiunto che i lavoratori di Termini sono comunque persone "eccezionali" e "brava gente".

E con questa orazione funebre, cara brava gente, siete stati pagati con gli interessi e gli avanzi.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Qualcosa che ancora ci rimane di Minzolini

Michele, chiudi gli occhi e indovina che marca sta trincando

Rai: Minzolini via dal Tg1 E lui annuncia il ricorso: "E' un atto illegittimo".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 13 dicembre 2011

Gli xenofobi ormai sono una rarità: una specie da proteggere

Ehi, ci manca una Emme, quella di minchione

Uno di destra che ammazza i negri del Senegal? Ed è successo a Firenze, nella patria di Dante e della Cultura? E che ci facevano i vu' cumprà a Firenze? Bah, se la sono cercata, è ovvio. Chi cerca di destabilizzare i bianchi di razza pura e stanarli dai loro covi, merita di morire...

Breivik insegna, specie ora che è stato dichiarato psichicamente labile...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Dialoghi fitti fitti fitti... tra ministri molto afflitti


A: Ma ti rendi conto: quattro ore e non abbiamo concluso niente.

B: Siamo di fronte a una svolta epocale. Il Mario deve decidere se andare a far la pipì ora visto che l'opposizione è nulla.

C: Mario, resisti ancora un po'. Ce la farai, vedrai.

M: No, basta, non ce la faccio, mi scappa proprio.

E: Embè, e allora falla davanti a tutti. Di' le cose come stanno una volta per tutte. Non possiamo star qui in eterno: stasera c'ho il bridge.

D: Posso venire anch'io?

F: L'importante è salvare le apparenze.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 12 dicembre 2011

La Padania batterà moneta propria

FACCE DELLA STESSA MONETA


Bossi: finito l'euro, la Padania batterà la sua moneta. Berlusconi? Alleanza lontana, ora sta con i comunisti, il riccastro. Chiederemo la cittadinanza ad honorem come ex italiani, va bene? Così, dopo, batteremo cassa anca nui!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button