giovedì 15 settembre 2011

Le puzzette di Montefetorio

Puzze parlamentari a scappamento ridotto

Io l'ho sempre detto ai miei amici: guardate che, prima o poi, la puzza di Montecitorio la sentiranno anche loro e dovranno scappare dall'aula. (Forse la merda di cui parlava Berlusconi?)

Alle 10,20 di questa mattina un odeore nauseabondo ha invaso la Camera dei deputati. Seduta sospesa e immediata indagine per capirne la provenienza. Il presidente di turno Rosy Bindi ha provveduto immediatamente ad arieggiare i locali.

Dato l'orario, la presenza dei deputati in sede non era così massiccia da dover costringere tutti a un esodo di massa, ma coloro che si trovavano all'interno sono usciti perché l'odore era davvero eccessivo.

Dopo soli 10 minuti i lavori sono ripresi, ma in quel lasso di tempo c'è stato spazio per ogni tipo di congettura. Qualcuno ha introdotto nei bocchettoni dell'aula una bomboletta puzzolente come quelle che si usano a Carnevale. Un buontempone, o un sabotaggio nei confronti di coloro che solo ieri hanno approvato la manovra?

Non lo sapremo mai, per ora accontentiamoci del fatto che alle 10,20 qualcuno in quell'aula c'era.

Chi è stato l'autore o gli autori di questo fetore? A chi giova? E all'estero, cos'altro ancora penseranno dei politici italiani? Sic, siamo proprio nella merda!


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

Mauro Patorno ha detto...

Niente bomboletta: sono loro a puzzare! Ho fatto anch'io una noterella sul mio blog ;)

Ernest ha detto...

ragazzi Ferrara da qualche parte deve pur andare!

Heracleum