domenica 27 novembre 2011

Merkozy e i colloqui intensi d'amore (top secret)

I Merkozy

Angela: O Nicolas, Nicolas! perché sei Nicolas?
Nicolas: Eh... perché? Me lo chiedo anch'io ultimamente.
Angela: In queste ore disperate per l'euro, fa soltanto di legarmi a te con un giuramento di stabilità, ed io non sarò più una Merkel.
Nicolas: Ti prendo in parola: chiamami soltanto Sarkò e io sarò soddisfatto. Ma dimmi, ti sei data in segreto a Mariò?
Angela: No, mio piccolo uccellino, ho solo voluto ricordargli chi comanda veramente nel nostro letto a due piazze.
Nicolas: Oh, s'io fossi veramente il tuo piccolo uccellino...
Angela: Anch'io vorrei che tu lo fossi, uccellino diletto...
Nicolas: Appunto!
Angela: Ma ora dobbiamo convincere tutti che è impossibile pensare a misure come gli Eurobond senza aver prima fissato nuovi paletti di governance con un trattato.
Nicolas: Oh, parla ancora, Angela di luce, mostrami la punta dei tuoi incisivi ch'io possa fotografarli nella mente e sognarmeli stanotte.
Mario: (la chiama, da fuori) Anghela!
Angela: Ja, Mariò, vengo subito... Hai visto, bell'uccellino, è quasi cotto...
Nicolas: Vorresti forse mangiarlo...? e per quale ragione, amor mio?
Angela: La mia famiglia è convinta che una modifica del trattato sia necessaria...
Nicolas: Per salvare seuls les Italiens?
Angela: Nein, ma è necessario farglielo credere.
Mario: (la chiama, da fuori) Anghela!
Angela: Sì, son subito da te. Questo mio sacrificio serve a rafforzare in modo sostenibile le fondamenta dell'unione economica e monetaria, e per riportare fiducia e dare nuova stabilità all'unione.
Nicolas: Oh mala notte le mille volte che l'hai incontrato. Dirai anche a lui che è il tuo uccellino?
Angela: Oh, Nicolas, se solo potessi farti capire che lui non è niente per me se non un vecchio befano convinto di impressionarci...
Mario: (la chiama, un po' agitato) Allora, Anghela, son già le tre di notte, ritorna a letto che dobbiamo parlare della nostra stabilità.
Angela: Adesso devo proprio andare. Quello mi chiama... gli italiani sono tutti uguali... hanno paura delle corna...
Nicolas: E lasciarmi così mal soddisfatto?
Angela: E qual soddisfazione potresti aver tu stanotte? Mario non è l'unico. Per questa stabilità la mia famiglia si spende con tutti i partner.
Nicolas: Ma avevi detto che ero il tuo unico uccellino!
Angela: Noi tedeschi siam fatti così... tutti per uno e uno per tutti. E poi, finché i liberali tedeschi saranno al governo non ci saranno gli eurobond.
Nicolas: Odio questi Eurobond, preferisco il tuo interesse per gli uccellini...
Angela: ... francesi, ja, sono stati questi che ti hanno guidato a me. Ma ora lasciami. Devo rientrare. Gute Nacht, meine Liebe, mein kleiner Vogel. (Esce)
Nicolas: (da solo) Ecco, la odio: quando ci sono gli italiani fa sempre riferimento alle mie misure...
Angela: (da fuori) Nicolas, non soffrire più, Mariò s'è assopito. A domani. Hallo.
Nicolas: Les femmes sont tous égaux... (prende il cellulare)... Bonjour, Carla, tout va bien?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

magocamillo ha detto...

E' il Decamerone..?

Riverinflood ha detto...

@ Magocamillo: aspettiamo di vedere le reazioni degli adoratori di Monti.

Heracleum