mercoledì 31 ottobre 2012

Guardate di cosa è capace Marchionne

LA VENDETTA DEL MANAGER 

A ciascuno il suo padrone

Fiat Pomigliano, in mobilità 19 operai per riassumere i licenziati Fiom.
Marchionne risponde indirettamente all'ordinanza della Corte d’Appello di Roma che obbliga l'azienda ad assumere i dipendenti di Fiat Group Automobiles iscritti alle tute blu della Cgil che avevano presentato ricorso per presunta discriminazione.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Il Vendola assolto e piangente

SIGNOR PRESIDENTE, IL FATTO NON SUSSISTE 

"Caro Presidente, il fatto non sussiste"
"Non vale: così non saprò mai se lei si sarebbe dimesso"

Sanità Puglia: Nichi Vendola assolto dal reato di abuso d’ufficio. Nei giorni scorsi il leader di Sel aveva dichiarato che in caso di condanna sarebbe uscito dalla vita politica. La Procura di Bari aveva chiesto una condanna a 20 mesi. L'inchiesta riguardava il concorso da primario di chirurgia toracica all’ospedale San Paolo di Bari vinto dal professor Paolo Sardelli.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 30 ottobre 2012

Il primo atto politico di Crocetta: sedurre Cancelleri e tutto il M5S

CANCELLERI: "CROCETTA CI SEDUCA" 

"Ti parlerò d'amor
e sfoglierò una rosa
sulla tua bocca ansiosa
che non conosco ancor
"...

Il dialogo tra il Movimento 5 Stelle e il nuovo presidente della Regione Rosario Crocetta? È aperto, ma niente "inciuci", perché i grillini non intendono "spartirsi potrone di sotto governo, perchè non ci interessano", dice Giancarlo Cancelleri, il candidato alla presidenza risultato terzo nella corsa a Palazzo d'Orleans. "Faremo semplicemente - avvisa Cancelleri - un'alleanza sulle proposte. Se saranno buone non avremo problemi a votarle. Crocetta parla di un'alleanza volta per volta, noi siamo convinti che si può portare avanti un governo del genere. Devono avere loro la grande capacità di sedurci con le proposte, altrimenti non li votiamo".

...

Ti parlerò d'amor
con voce sospirosa
non c'è più dolce cosa
per far felice il cuor

Dammi i tuoi folli baci
stringiti forte a me
chiudi i tuoi occhi amore
taci voglio sognare con te

eccetera eccetera eccetera

Grandi cose ci aspettano in Sicilia, grandi cose!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Le minacce di quel vecchio pirata di Berlusconi a Monti

"Ridi pure, vecchio befano,
vedrai che cribbio ti mando!"

Schiaffo di Monti a Silvio. "Non accetto minacce. Se il governo cadesse prima? Chiedetelo ai mercati".
"A questo governo non si possono fare minacce, non perché non si possa, ma perché non le consideriamo come tali". Mario Monti risponde sprezzante a Silvio Berlusconi, che aveva ipotizzato di togliere l'appoggio all'esecutivo. "Se il governo cadesse prima? Chiedetelo ai mercati", ha concluso il premier.
Secondo Ferrara, ora per qualche giorno il Cav. in Kenya può respirare l’aria di una moderna democrazia (?), surrealisticamente parlando. E ce la importerà qui al suo ritorno.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 29 ottobre 2012

Ucci ucci, sento odore di sicilianucci!

Sicilianucci fritti o crudi, buoni sono
A metà scrutinio in testa il candidato Pd e Udc: "Grillo blatera di una rivoluzione che non sa fare.  
E a lui chi glielo ha detto? E lui la saprà fare?
Io vero innovatore".
Lui dice di sé di essere un vero innovatore. E lo dice a metà scrutinio. Perbacco, a scrutinio chiuso che dirà?
Vedete, sono tutti così: non appena hanno sentore di vittoria certa si arrapano, diventano arroganti e s'innalzano di una spanna più dei loro stessi elettori.
Innovatore di che?
Supportato da un'alleanza con l'Udc, progenitrice dei Cuffaro e dei Lombardo. Innovatore di che!
Cambiano le facce ma restano i gattopardi.
Soprattutto restano a guardarlo dalla finestra più della metà dei Siciliani diffidenti che hanno letteralmente schifiàto queste elezioni, la sordida politica di alleanze e gli inciuci destra-centro-sinistra.
Come governerà Crocetta la maggioranza di (non)votanti che non lo ha sostenuto?
Come governerà la Regione con i 6 milioni di euri, più o meno, che ha di debiti?
Da dove inizierà a innovare, a rottamare i parassiti, i dirigenti, a ridurre i lauti stipendi?
Come risolverà il problema del lavoro?
Il problema dell'acqua?
E tutti gli altri annessi e connessi?

Probabilmente animato dalla grande voglia di fare la rivoluzione non guarderà in faccia a nessuno
oppure
scenderà a patti con i gattopardi.
Forse che sì, forse che no?
Ma non bagniamoci prima che piova come sanno fare tutti i siciliani. Diamogli tempo.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 28 ottobre 2012

Thriller con suspence - Il ritorno di Papy: la vendetta!

ECCO TUTTE LE TEMATICHE DEL FILM "IL RITORNO DI PAPY: LA VENDETTA!"

Pdl allo sbando dopo il ritorno di Berlusconi.
Casini furioso: "Così si ritroverà solo".
Alfano sfiduciato nei fatti.
Maroni interlocutore privilegiato per le future alleanze.
I centristi spiazzati.
Preoccupati Monti e Napolitano.
L'Avvenire: "no alla tenaglia" tra l'ex premier e i centri sociali.

La locandina del remake

Un film che ha spaccato l'Italia in due e che sta facendo piangere e sghignazzare amici e avversari. Horror classicheggiante all'italiana con urla, insulti, sputi, schiaffi e querele tra protagonisti e comparse, il tutto all'insaputa della maggioranza degli italiani. Ma al botteghino c'è una fila impressionante di cloni, amici e fans tremebondi che vogliono sapere una cosa sola: COME ANDRÀ A FINIRE.
Ce la farà Alfano o Maroni? Casini e Bersani si sposeranno, con D'Alema compare di anello? Monti sopravvivrà a sé stesso? E Renzi, riuscirà a inserirsi nella lotta per lo scudetto?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

La penna di Ghedini durante la conferenza stampa di Berlusconi

Italiani, bisogna tenere molta pazienza
con le persone anziane ed ex premier

Berlusconi torna in campo e attacca. Minaccia di sfiduciare il governo Monti. Avrà il coraggio di farlo dopo averlo gridato?
È una vendetta o è un attacco di arteriosclerosi che compare in età avanzata a causa dell'accumulo di berlusconate classiche.
Il giorno dopo la condanna nel processo Mediaset, il Cavaliere chiarisce che pur non candidandosi a premier sarà in campo. Spara a zero contro l'esecutivo dei tecnici ("Crea recessione, fa la politica imposta dalla Germania"), contro Angela Merkel, contro la "magistratocrazia".

Lo speciale Ruby

L’anziano ex premier mette le mani avanti e spiega ancora una volta la sua versione dei fatti circa la 'nipote di Mubarak':  “Quando io ero studente universitario, diedi vita a un libro in cui c’erano le traduzioni maccheroniche di frasi e di aforismi latini. Tra questi, 'tot capita tot sententiae'; io lo tradussi: 'tutto capita nelle sentenze'. Avevo ragione”. (Applausi. L’avvocato Ghedini, inizialmente preoccupato, finalmente libera le labbra serrate in un quasi sorriso, del tipo: “Meno male che si è limitato al latino”.

Ma l’ex premier va avanti. “Secondo: Ruby è un procedimento scan-da-lo-so...”. (Alla parola Ruby, l’avvocato si rialza col busto, il mezzo sorriso si trasforma in un mezzo morso delle labbra e assume uno sguardo shakespeariano di attesa), “... che si basa su delle stu-pi-dag-gi-ni”. (La mano destra dell’avvocato si gratta il naso con nonchalance e se lo liscia).

“Si propugna una concussione”, (smorfietta di fastidio nelle labbra dell’avvocato), “per una sola, (a questo punto appare la signora Santanché che, voltandosi intorno con la testa, sembra controllare che a qualcuno non sfuggano sogghigni maliziosi) telefonata di richiesta di informazioni a un funzionario non conosciuto della Questura di Milano”. (L’avvocato fissa la superficie della scrivania, pensieroso, smuove la penna. Che pensa l’azzeccagarbugli)?

“Altra accusa: induzione alla prostituzione (Ghedini alza la penna in su: probabilmente per un riflesso tardivo di erezione comunicativa) di una minorenne che si diceva maggiorenne (qui la penna viene abbassata) che tutti ritenevano maggiorenne, (a nessuno dei tutti è venuto in mente di chiederle i documenti, sicuramente per cavalleria mascolina; si sa, non si chiede l’età alle donne), la quale minorenne (Ghedini alza lo sguardo al soffitto con gli occhi pensanti) ha affermato sempre e in tutte le circostanze di non essere stata toccata (qui la penna si alza e si abbassa un paio di volte), da me, nemmeno con un dito (la penna rimane eretta, ma qui finisce il video)”.

Non sapremo mai se la penna dell’avvocato si è librata nell’aere oppure è rimasta smosciata sulla scrivania...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 27 ottobre 2012

Pel favole, ascoltiamo i consigli di Giuliano Fellala sul suicidio

PERCHÉ DA 6 MESI NON SI SUICIDA PIÙ NESSUNO? 

Una statua del maestro Giu Li An, vecchio saggio cinese

"Perché non si suicida più nessuno? Dicevamo che c'era la crisi e si suicidavano tutti. Forza, suicidiamoci! Suicidatevi!"
Giuliano Ferrara lancia una provocazione mentre a Omnibus, su La7, si parla di crisi. "Il paese è nel casino perché c'è la crisi mondiale. Dei suicidi scrivevano i giornali, e Di Pietro dava la colpa a Monti", dice il direttore del Foglio, che subito dopo precisa la sua boutade: "È sbagliato invitare da La7 la gente a suicidarsi. Magari da 'Qui Radio Londra' sarebbe stato più logico. Io l'ho fatto per essere chiaro".
E comunque ha ragione lui: la crisi non c'è se non per quelli che non hanno più un lavoro, un futuro, una vita normale. Il maestro Giu Li An sta con loro, li conforta spiritualmente e li spinge sulla strada dell'eterna saggezza.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 26 ottobre 2012

Mediaset: continua l'accanimento terapeutico contro Berlusconi


Processo Mediaset, Berlusconi condannato a 4 anni di reclusione per frode fiscale. Adesso è un po' triste, ma col tempo tutto si sistemerà per il meglio: l'amore vince sempre sull'odio.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Ecco il Manifesto della Terza Repubblica di Montezemolo

Sintesi del Manifesto della 3ª Repubblica

Montebambolo lancia il suo manifesto: "Verso la Terza Repubblica". Il documento pubblicato sul sito di Italia futura, la fondazione del presidente della Ferrari. Appuntamento al 17 novembre a Roma. Tra i firmatari, Bonanni, Dellai, Riccardi, eccetera.

È sempre così, comunque la metti: loro in crociera e noi in cro...ce!
Ma finirà, oh se finirà!
(Quest'ultima frase serve a infondermi coraggio, perché io so che non finirà mai!).

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 25 ottobre 2012

Il primo si è dimesso, il secondo non si ricandida più, lui dice, e il terzo...

Il primo che ci ha lasciati è stato Veltroni. Se ne è andato dalla politica da gran signore ed è entrato nella storia prima ancora di poter essere rottamato dal rottamatore ufficiale del Pd. Se ne è andato, dimissionandosi, senza nemmeno dirci grazie per la pazienza che abbiamo avuto ad ascoltarlo anche con il nickname di Veltrusconi.

Il secondo ci ha appena informati che non si ricandida più. Dovremmo essere felici di questo. Ma Prodi ci ha messo una pulce nell'orecchio: "Non dire gatto se non ce l'hai nel sacco". Dobbiamo aspettare fino al 16 dicembre, data indicata per le primarie del Pdl, per avere la conferma definitiva che il Cribbio nazionale se ne va per davvero. E anche se non ci dice grazie, fa' lo stesso. Lo ricorderemo per sempre e ci toccheremo i paesi bassi.

Il terzo, beh..., per il terzo dobbiamo attendere fino al 31 ottobre, data in cui i giudici emetteranno la sentenza. Se si becca 20 mesi lui lascia la politica. È terribile 'sto fatto... che lasci anche Vendola sarebbe un insulto alla libertà e alla ecologia..., no, si scherza, voglio dire invece che in pochi mesi potremmo rimanere orfani di tre, ben tre politici. Incredibile.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 24 ottobre 2012

La versione più cliccata dell'amore di Berlusconi per l'Italia

Italiani!!!

Pdl, l'annuncio di Berlusconi: "Non mi ricandido, ora primarie".
L'ex premier in una nota: "Faccio un passo indietro per amore dell'Italia ma rimango a fianco dei più giovani". Poi stabilisce la data della consultazione: il 16 dicembre.
Per amore dell’Italia, si possono fare ottime pizze all’italiana. Diciotto anni fa sono entrato in campo senza allenamento, una follia priva di saggezza: al primo tackle mi hanno sbattuto giù duramente. Ora preferisco fare meno avanti e indrè per le stesse ragioni che l’amore per le gnocche d’Italia mi spinse allora a fare avanti e indrè con esse. Lo dice Silvio Berlusconi, che annuncia: “Non ripresenterò la mia candidatura a premier ma rimango sempre a fianco delle più giovani alle quali devo insegnare a giocare il gioco dell’amore e a fare avanti e indrè secondo la mia esperienza... Ho ancora un buon nerbo muscoloso e un po’ di testosterone, ma quel che mi spetta è dare consigli, offrire memoria, raccontare storielle sulla Bindi”. Inoltre l'ex premier annuncia che il 16 dicembre si faranno le primarie del Pdl. Non si faranno il 15, che sarebbe il giorno primario del 16 e nemmeno si faranno il 17, che sarebbe il giorno terziario dopo il secondario, che sarebbe il 16, che sarebbe il giorno delle primarie. Sì, c’è un po’ di confusione con le date, il politichese è di difficile comprensione, questo è uno dei motivi per cui non mi candido e non certo per i disastrosi sondaggi che mi danno a meno del 10%: queste sono bugie che i comunisti stanno mettendo in piazza fino all’ultimo. Ma sappiate che è stato, è e sarà solo l’amore per l’Italia se ho fatto tutto ciò che ho fatto, compreso il cucù alla signora Merkel.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Berlusconi, l'ammazzamonti

Berlusconi è andato da Monti e gli ha detto, senza peli sulla lingua:

... però, poi, giù a ridere...
sapeva d'aver detto una minchiata!

Berlusconi da Monti: «Giù la pressione fiscale». Anche Monti s'è fatto quattro risate alla battuta dell'ex premier; poi, fatto un rapido calcolo, hanno visto che le risate sommavano a otto con le quattro di prima di Berlusconi. Un buon risultato, hanno dichiarato alla stampa, visto che alla cena avevano mangiato anche Angelino Alfano e Gianni Letta...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 23 ottobre 2012

Dietro le grandi vittorie di Obama si cela il mistero delle mutande

La scelta di una mutanda piuttosto che un'altra,
può inficiare la buona politica del Presidente?

Cavalli e baionette, Obama con Romney si porta sul 2-1.
Ma anche Michelle vuole dire la sua circa i risvolti intimi del presidente più potente del mondo...
la domanda: "Barack con i boxer o con gli slip?"
... la risposta di Michelle: "Meglio niente".

Perché, mi chiedo, in Italia non si fanno mai questo tipo di domande alle mogli dei nostri presidenti?
Forse perché mancano di autoironia... e i mariti di mutande sexy. Magari è solo perché mancano giornalisti con le palle a forma di mutanda.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 22 ottobre 2012

Fornero in corteo con la Cgil... ma la tessera ce l'ha?

"In realtà, mi piacerebbe condividere l'ebbrezza
di una manifestazione di lavoratori della Cgil.
Sapete, è una esperianza che mi manca,
visto che nella mia carriera non ho
mai avuto il tempo per queste cose".

Giovani, ministro Fornero: “Prendano la prima offerta, non siano schizzinosi”.
Il ministro del Lavoro ha annunciato che se dovesse avere l'invito per la manifestazione del 14 novembre della Cgil, "scenderebbe di piazza".
"A dispetto di tutto quello che si è detto di me - ha aggiunto - sono un ministro che ama il dialogo... e poi, vorrei raccontarlo ai miei nipotini".
Che, in ultima analisi, è ciò che conta.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 21 ottobre 2012

Il mistero del Bersani goduto

Renzi, D'Alema, Bindi, Vendola, Di Pietro, Monti?

Renzi: "Con me il Pd al 40 per cento vogliamo la sinistra del coraggio".
Coraggio, allora, che se gode anche Bersani, possiam dire che il Pd è il vero partito dell'amore.

Dulcis in fundo: il sindaco di Firenze parla a Torino. Attacca Bersani sulle primarie: "Le regole fanno male a te, sono dettate dalla paura". E scherza sulle polemiche degli ultimi giorni: "Scusate il ritardo, avevo un aereo dalle Cayman...". Frecciata a Monti sulla crisi. Camusso: "Voterò chi mette il lavoro al centro". E Vendola: "Dietro Matteo il vecchio che si ricicla".
Però, nessuno che indovina chi c'è sotto quel mantello che sta sopra a Bersani.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 20 ottobre 2012

La fine terribile di Renzi il Caimano

Bersani: "L'ho beccato giusto al
collo mentre D'Alema lo distraeva"

Primarie, Bersani attacca Renzi: “Chi ha base alle Cayman non dia consigli”. 
Il segretario polemizza sulla cena di finanziamento per il sindaco di Firenze organizzata dal titolare di una società controllata da una holding costituita nel paradiso fiscale.
La replica: "La finanza non è buona o cattiva. La finanza esiste ed è centrale per chi vuole governare".
Vendola: "Il rottamatore ha già esaurito il repertorio".
Insomma, in buona sostanza, come disse Johnny Stecchino al suo avvocato: "Avvocato, ci candidiamo sempre in tre: Pier, Luigi e Bersani".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 18 ottobre 2012

D'Alema sta seguendo un corso di Aikido estremo nel caso di vittoria di Renzi

D'Alema, con una mossa di Aikido, immobilizza
il Renzi mentre trattiene uno sbuffo democratico

Primarie, D'Alema: «Se vince Renzi io resto».
«È Grillo il vero rottamatore e Renzi non può spacciarsi per Grillo... ecco perché sono arrabbiato con lui!».
In caso di vittoria del sindaco di Firenze non ha dubbi: «Sarà scontro, sarà scontro politico».
Infatti, per questa probabile eventualità, sta seguendo dei corsi di Aikido estremo. Per non lasciare è disposto a tutto, 'anvedi te!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 17 ottobre 2012

La rottamazione, per Casini, ha un solo padrone

"... di continuare a votarci!"

La rottamazione per Casini: "È il popolo, l'unico nostro padrone, che ci può mandare a casa quando si vota".
Casini è deputato dal 1983, Veltroni lo è stato dal 1987. Casini, a questo proposito, dimostra di sentirsi più giovane, almeno nello spirito, di Veltroni, che si è autorottamato.
Casini, ahilui, purtroppo da solo non ce la fa perché troppo affezionato al Parlamento: ha bisogno del popolo.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 16 ottobre 2012

Crick e Crock a rapporto da Marchionne

Bonanni e Angeletti: "E ci è andata ancora bene... l'abbiam trovato che aveva appena fatto colazione ed era di buon umore".

"Marchionne: "Psss... ehi, non scordatevi
di dire che a Melfi e a Cassino chiudo per Cig"

Marchionne rassicura Cisl e Uil.
Ma a Melfi e Cassino sarà Cig.
Faccia a faccia a Roma tra l'ad del Lingotto e Bonanni e Angeletti: "È andata bene. Gli stabilimenti Fiat in Italia non chiuderanno - dicono i due leader a fine incontro. A fine mese nuovo incontro su piani industriali". Camusso: "Nuovo piano? Fantasia al potere". Intanto nei due impianti la produzione subirà sospensioni a novembre e dicembre, con conseguente cassa integrazione.
Amici miei, e chi ci resta, alfine?
Diamine, ma la Camusso!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

I contorsionismi linguistici del povero D'Alema per non ricandidarsi

IL SOLENNE ANNUNCIO DI D'ALEMA 

"Mannaggia li pescetti e a Veltroni pure!"

“La mia disposizione è a non candidarmi. Semmai posso candidarmi, se il partito mi chiede di farlo”. Lo afferma l’ex presidente del Consiglio e dirigente Pd, Massimo D’Alema, all’indomani dell’annuncio di Walter Veltroni che ha assicurato di non volersi candidare per il Parlamento alle Politiche 2013. ”È il Pd – continua D’Alema – che deve decidere se ci sono delle personalità che è opportuno che restino in Parlamento”.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 15 ottobre 2012

Anche a Santa Caterina Villarmosa, miccicazzu cazzu iu


È accaduto domenica a Santa Caterina Villarmosa, in provincia di Caltanissetta, al candidato di Grande Sud alla presidenza della Regione Sicilia Gianfranco Micciché. Ad ascoltarlo però non c'era nessuno, eccetto un gruppo di contestatori.
Che dite, ce la faranno i siciliani a riempire tutte le piazze... di contestatori?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Se il piccolo Bersani comincia le primarie, san Veltroni ascende ai piani nobili


Walter Veltroni, (deputato dal 1987) non si candida e si svecchia: farà il padre nobile. La mossa inguaia i vecchi dirigenti Pd, da D'Alema (deputato dal 1987) a Bindi (deputata dal 1989).
Del povero Bersani, deputato fin dai tempi dell'alluvione fiorentina, sappiamo solo che è ancora in cerca di una soluzione al suo problema: collocare a riposo Renzi da qualche parte.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 14 ottobre 2012

Monti ha preso proprio sul serio le parole di Bersani

In un incontro con i giornalisti Bersani ha precisato: «Monti dovrà continuare a dare un contributo a questo Paese. Lo ripeto come una giaculatoria, vorrei essere preso sul serio».

"Come vede, caro Bersani,
anch'io sono una persona seria"

Bersani a Bettola: «Monti dia un contributo».
Il primo comizio del segretario del Pd nella sua città natale.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Incredibile lapsus freudiano di Renzi sulla Carta d'intenti del Pd


Firmata la carta d'intenti di Pd, Sel e Psi.
Renzi critico, scontenti i montiani.
Renzi: "Carta generica, a noi riempirla di contenuti".
"Non costituisce un problema" per il sindaco di Firenze che la carta di intenti del centrosinistra non citi l'agenda Monti o addirittura vada oltre l'agenda Monti. "È un documento molto generale e generico, se c'è un problema e che è fin troppo generico. Lo riempiremo noi con i nostri contenuti", ha precisato Renzi parlando oggi a Chiusi con i giornalisti.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 13 ottobre 2012

Aperta al Quirinale una ditta che trasporta sovranità

"Sia chiaro che è per il bene dell'Italia"

Napolitano: "Per tornare a crescere bisogna cedere alla Ue quote sovranità".
Al convegno di Napoli della Federazione Nazionale dei Cavalieri del Lavoro, il Presidente della Repubblica torna a parlare di sviluppo e spiega: "Le innovazioni comportano ulteriori trasferimenti di poteri decisionali all'Europa che deve andare avanti sulla strada dell'unione economica, monetaria e politica".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Passera: "Finalmente ho una buona notizia per voi"

"Cavalieri, non insistete: Vuolsi così colà dove
si puote ciò che si vuole, e più non dimandate
"

Passera: "Nessuna lista civica. Tutto il mio impegno come ministro tecnico".
Il titolare dello Sviluppo economico frena sulle indiscrezioni secondo cui starebbe pensando a una lista da federare all'Udc: ""Nulla di tutto ciò. Sto mettendo Tutto il mio impegno nel fare il ministro tecnico del governo Monti. Come ho già detto più volte, e torno a ripetere, se e quando deciderò di proseguire in altro modo il mio impegno per il Paese lo dirò con grande chiarezza".
Siamo in ambasce, ministro, non ci lasci con la palpitazione in cor.

Il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, a margine del convegno organizzato dai Cavalieri del Lavoro a Napoli, risponde così a chi gli chiede delle indiscrezioni apparse su Repubblica 1, secondo cui il ministro starebbe pensando a una lista civica da federare all'Udc.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 12 ottobre 2012

Immunità totale per Napolitano? Vale solo per il re

Re Giorgio 'o Napoletano
(monarchia transitoria)

"Quattro le telefonate Mancino-Napolitano".
Pm: "Immunità totale? Vale solo per il re".
Su un totale di 9.295 conversazioni telefoniche, informano gli atti depositati dalla procura di Palermo alla Consulta. Nel conflitto tra poteri dello Stato sollevato dal Quirinale per le intercettazioni indirette la Procura palermitana si è costituita: "inviolabile è solo un sovrano".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Monti: "Mo' vi spiego la lasagna e poi vi interrogo"


Monti spiega la lasagna: "Scusate ma siamo tecnici".

Monti: “Mo’ vi spiego la lasagna e poi vi interrogo... È lo scambio l’elemento che caratterizza la nostra cucina, che si è formata lentamente in un flusso di aggregazione e assorbimento di prodotti e tradizioni giunti da terre lontane nei nostri porti, nelle nostre città. Scambio tra popoli diversi, quindi, pensate alla pasta, alle sue quattrocento varietà. Se la lasagna… scusate, ma il nostro è un governo tecnico…. come certamente è noto a tutti, era già prodotta dagli antichi romani, furono gli arabi di Sicilia a inventare la pasta secca, per le esigenze di trasporto con le navi; la pasta, fin dall’antichità era condita con burro e parmigiano, formaggio stagionato prodotto da oltre mille anni, ma solo in pieno Ottocento si inventa, traendola dalla Spagna, l’idea di condire la pasta con il pomodoro, fino ad allora pianta decorativa. Quale spreco, in un certo senso: ecco gli sprechi che tornano, che solo gli emigranti italiani negli Usa aggiungono la carne come condimento per la pasta. Sono i governanti austriaci della Lombardia a convincere i contadini della Pianura padana a coltivare mais, patate e anche il riso per affrontare le terribili carestie del Settecento, sette carestie che devastarono il continente europeo.”
Allora, si vuole sapere da voi:
a) Se al professor Monti piacciono le lasagne scotte e se ci mette anche la ricotta salata;
b) Se le lasagne il professore ama condividerle con i suoi colleghi;
c) Se le lasagne il professore se le prepara da sé o le fa preparare alla Fornero;
d) Se di lasagne ne ha calate troppe, il resto a chi lo distribuisce:
    1 agli amici
    2 ai poveri
    3 ai preti
    4 ai suoi ministri
    5 a Napolitano
    6 ai partiti che lo appoggiano
    7 a Marchionne
    8 a sé stesso
e) Se di lasagne in dispensa non ce n’è più, che fa, scende e li va a comprare o ci manda il suo autista?
f) Si vuole anche sapere chi glielo ha scritto questo trattato pastaiolo.

L’ultima domanda ha a che fare con le carestie:
g) Col suo governo tecnico, le carestie si fermeranno a sette o dovremo aspettarci l’ottava carestia del mondo.

Rispondendo correttamente a tutte le domande avrete diritto a una mangiata di lasagne preparate al forno dalla Fornero e profumate da un buon Profumo, nei locali tipici del Palazzo del Governo. In caso contrario, alla mensa dei poveri c'è sempre una buona minestra pronta.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 11 ottobre 2012

Quale gesto forte oserà fare Formigoni?

Formigoni: "Farò gesti forti".
Cosa intende per gesti forti?
Aiuterà i poveri ricchi?
Oppure farà atto di abiura al suo voto di castità?
Dio, un Formigoni votato alla lussuria, come gesto forte non lo vedrei...

"Ah non lo vedi? Ebbene, io mi calo il 
costume e vi mostro il casto pisello"

Formigoni: "Giunta ridotta, rimpasto. Io ci sarò". A Roma faccia a faccia con Alfano e Maroni.
Il "segnale forte" ai cittadini lombardi non prevede le dimissioni del governatore. "Sono il presidente eletto". Messaggio alla Lega: "Se si sfila nuova giunta o elezioni.
E a rischio le giunte in Veneto e Piemonte, perché figlie dello stesso accordo col Pdl".
Zaia e Cota: "Pensi a casa sua". Incontro in via dell'Umiltà con il segretario Pdl e il leader leghista.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Memores cortes di Formigones


La Lega molla Formigoni. “Se cado io, poi giù Piemonte e Veneto”.
L'arresto dell'assessore Domenico Zambetti per voto di scambio con la 'ndrangheta porta a 13 i politici regionali indagati, in larghissima maggioranza del Pdl. Il governatore appare determinato a restare e minaccia ricadute anche in altre amministrazioni. Il Carroccio però gli toglie l'appoggio: "Si vota entro aprile".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 9 ottobre 2012

Popeye alle primarie del Pd

Pare che la salvezza dell'Italia dipenda dal vincente delle primarie del Pd.

Superare a sinistra la Minetti con Popeye si può:
non serve cervello per essere buoni... politici

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Chi ha paura di Matteo il Cicisbeo?

Che poi, basta darmi un'occhiata per farsi un'idea!

"Renzi finto democratico". Il fuorionda diventa un caso.
Renzi, il terrore del Pd.
Renzi rubacopioni.
Insomma, il Pd è peggio dell'Olimpo. Dei e semidei si scannano a vicenda, per un posto di privilegio tra gli elettori della loro base.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 8 ottobre 2012

Noi l'Imu la volevamo pagare alla fine del Primo Atto


Ma poi è arrivato il Consiglio di Stato che non ha voluto fare questo affronto alla Chiesa.
Grilli: «Troveremo le soluzioni appropriate e la faremo pagare a tutti».
Grilli, brutto pezzente, maleducato, straccione, accattone, puzzolente, schifoso, tirchio, maledetto, tremendo anticristo e ateo...
Anatema a Grilli e a tutto il suo ministero. Amen!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Siciliani, Votantonio La Trippa

Il Grande Sud e l'UDC sostengono lo sviluppo e il lavoro... quindi, che problema c'è? L'uno vale laltro.

Siciliani, votate per chi vi pare, ma lasciate stare LA TRIPPA.
Però, se quel giorno proprio dovete, che vi venisse un ictus alle dita!

Sicilia, un candidato per due partiti. La strana storia di Paladino, dalla lista Grande Sud all’Udc in poche ore.

Emblematico caso.
Ancora una volta, il meglio della politica verrà dalla Sicilia.
E, ancora una volta, i siciliani voteranno a minchia piena per chiunque gli diranno di votare, per chiunque prometterà loro qualcosa, per chiunque li inviterà a pranzi o cene luculliani.
SICILIANI!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 7 ottobre 2012

Minetti, ragionamenti perfetti


Nicole Minetti a Domenica Live: "Per fare politica non bisogna essere preparati".

Questo ragionamento però non vale per i cavalli di razza.
In Italia di equini di lunga corsa ne abbiamo a iosa.
Tutti preparatissimi...
E il cui lavorìo politico produce molto Pil.
Per fare Pil, in effetti, non occorre essere preparati.
Lo sanno perfino i politici.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Il Trota ce l'ha fatta a far condannare la satira

Il piccolo ometto che ha travolto la satira

Figlio mio, l'hai fatta grossa.
Ora nemmeno il dio Po potrà salvarti

Varese, non si scherza su Renzo Bossi: condannato blogger per diffamazione.
Mille euro di multa, 5000 di risarcimento e l’obbligo di rifondere 2500 euro di spese legali. Tanto dovrà pagare Michel Abatangelo che nel 2009 aveva pubblicato “il diario segreto del Trota” un volumetto di 50 pagine e diffuso a puntate sul suo blog “100 cose così” nel quale decantava vizi e virtù dell’ex consigliere regionale lombardo della Lega.
Che altro dire, se non che il Trota non sa ridere di sé stesso, essendo Lui il Pesce Padano per antonomasia, il più allegro della sua razza.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 6 ottobre 2012

Sallusti libero!


"Sallusti libero" non è uno slogan: è un proverbio di recente fattura.
Con la scusa di salvare dal carcere il direttore de Il Giornale, i partiti vogliono abolire la detenzione per diffamazione, sostituendola con pene pecuniarie. Che non potranno essere inferiori a 30mila euro.
Bene, che sono 30mila euri per certi tipacci?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Il Capo dello Stato chiede scusa agli studenti

Torniamo ad essere una Nazione civile e solidale, per il rispetto che l'Italia merita agli occhi del mondo.

I giovani sono il nostro futuro:
non bastoniamoli più... senza criterio


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 5 ottobre 2012

Napolitano e la mancanza di senso morale dei picchiatori di Stato

Le cose le dice, ma non lo ascolta nessuno...

Napolitano: "Acuto bisogno di morale".
Studenti, proteste e scontri in tutta Italia.
Profumo: "Pronto al dialogo, ma no violenza". Ah, si riferisce a quella dei tutori dell'ordine, neh!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Prima di tutto, la salute dei detenuti...


Fondi Pdl, sequestrati a Fiorito 1,3 milioni.
Tra i beni requisiti all'ex capogruppo Pdl alla Pisana, ora in carcere per peculato, la villa al Circe, le auto affidate alla Finanza e sette conti correnti italiani e quattro esteri. Ma lui si difende: "Ho usato denaro che mi spettava e destinato all'attività politica".
In cella il diktat dei medici: "Vietati snack al cioccolato e bibite gassate, incompatibili col suo stato di salute". Urka, devono essere dei medici coi coglionazzi quadrati, questi qua!

Visto? In carcere non ci sono disparità. La salute dei detenuti, di tutti i detenuti, sta al primo posto nelle carceri italiane. Anche se porti un cognome anonimo che soffre di ascessi, mal di denti, sciatica, calcoli renali, fratture semplici e composte, ossa rotta a bastonate... puoi stare tranquillo... con una pillola curatutto te la cavi... bah, è meglio fermarsi qui con le malattie da carcerato... non vorrei urtare la sensibilità dei sani di mente che non hanno mai sofferto del mal di carcere.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 4 ottobre 2012

In anteprima speciale il Porcellinum di Calderollum


Dal “Porcellum” al “Porcellinum”. Legge elettorale, il ritorno di Calderoli.
Dopo un colloquio, ieri sera, con Berlusconi, l'ex ministro leghista ha prodotto una bozza di riforma che possa mettere d'accordo, oltre al Pdl, anche Pd e Udc. Via libera alle preferenze ma con un terzo di listini bloccati.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 3 ottobre 2012

Fiorito è sereno

"Per me ho solo chiesto uno
spazio personale adeguato
"

Fondi Pdl, Franco Fiorito in cella da solo, prima notte a Regina Coeli: "È sereno".
L'ex capogruppo del Popolo delle libertà arrestato per peculato non ha fatto richieste particolari all'educatore. Si è svegliato con caffè e fette biscottate. È nel reparto riservato ai nuovi detenuti, in cui c'è anche Alexandro Vitalone, figlio dell'ex senatore Dc in carcere per stupro. Taormina: "Faremo ricorso al Riesame. È pronto a rispondere alle domande del gip. I vertici del partito stiano attenti: i contribuiti regionali a volte vanno altrove". Gli inquirenti a caccia di complici. La procura di Viterbo riascolterà "Er Batman".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Dopo 60 anni raggiunta la pari dignità tra guardie e ladri

60 anni fa c'era più dignità nel fare i mestieri

Non passa giorno che non si scoprono ladri nuovi, nuovi modi di rubare. Rubano quasi tutti e quasi tutto. Non si esime più nessuno dal tentativo di arricchirsi. Presidenti, Consiglieri regionali, provinciali, amministratori delegati di Esattorie, già di suo ladri legalizzati, tutori dell'ordine costituito. La lista è infinita. E il confine tra legalità e illegalità è sempre più labile.
Questo mondo di ladri è come un'area archeologica sepolta da secoli. Piano piano vengono alla luce le loro facce di merda, i loro artigli di predoni, le loro panze grasse e flatulente.

Se sto facendo di tutte l'erbe un fascio?...
Macché. Prevedo, a breve termine, una moltitudine di ladri, ex persone perbene, darsi da fare per espropriare ai ladri garantiti dalla Classe di Casta, le ricchezze maltolte.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 2 ottobre 2012

Il fantasma di Torquemada si aggira ancora per le celle vaticane... ma non l'avevano sfrattato?


Il maggiordomo del Papa a processo: «Maltrattato dai gendarmi del Vaticano». Paolo Gabriele accusa: detenzione dura in cella minuscola. Il Promotore di giustizia della Santa Sede apre inchiesta interna.

Maltrattamenti in cella. Durante l'udienza, Gabriele ha anche denunciato "pressioni psicologiche" e altri maltrattamenti subiti nei primi 20 giorni di detenzione. "Non potevo neanche aprire le braccia", ha dichiarato, "la luce è stata tenuta accesa 24 ore al giorno. Non c'era l'interruttore e questo mi ha anche procurato un abbassamento della vista".
La replica di padre Lombardi. "Le condizioni di carcerazione di Paolo Gabriele sono state molto umane...". Sia fatta la volontà di Dio. Amen.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

La riserva di Vendola è stata sciolta: di lei non è rimasto che un ricordo


Primarie, Vendola scioglie la riserva: "Accetto la sfida per vincerla".
Nichi Vendola sarà in gara alle primarie del centrosinistra. Lo fa sapere lo stesso leader di Sel con un messaggio sul suo sito. "Per scacciare il fantasma del Monti bis e trasformare le primarie da ennesima faida di partito a occasione di svolta per il Paese, ci vediamo al Mav di Ercolano, sabato 6 ottobre alle 18. Accetto la sfida - conclude Vendola - per vincerla".

Vendola, come Ulisse, non ha saputo resistere alle sirene del protagonismo e ha mandato a morire la povera riserva, sciolta nell'acido, dopo che questa lo aveva praticamente bloccato: "Lascia perdere, gli diceva, lascia che si scazzino tra di loro, noi stiamo bene così, non pretendere oltre, che poi sarai costretto a governare, se avrai la disgrazia di vincere. E chi si fiderebbe di uno che per governare è riuscito a mandare all'altro mondo la sua riserva?".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 1 ottobre 2012

I nuovi slogan di Casini


Monti bis, Casini: “Chi vota Udc vota per noi. Monti super partes. E chi non vota per noi che vada pure all'inferno”.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button