giovedì 28 febbraio 2013

Mister Grillo & Sergeant Major Hartman


Grillo all'attacco: “Pd e Pdl vogliono la governabilità? Ci votino”.

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/mister-grillo-sergeant-major-hartman.html

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

L'inaffettabile baffino di D'Alema col maquillage post elezioni propone proposte indecenti al M5S

Cioè, voglio dire, e poi si lamentano quando
Grillo dice che questi non hanno capito niente!

Elezioni 2013, intervista a Massimo D'Alema: "A Pdl e M5S la guida delle Camere, ma no al governissimo".
La vecchia logica della spartizione delle poltrone è il miglior sistema per farsi mandare a vaffanculo da Grillo. D'Alema, che è uno che di politica (vecchia maniera) se ne intende, ritiene che tutto ha un prezzo!
Dimostrassero, invece, un minimo di buona volontà, dopo una campagna elettorale tesa a distruggere un movimento decisamente vivo e politicizzato - detto da me che a votare non mi ci sono recato proprio! Cominciassero a ragionare su quelle proposte che stanno più a cuore a Grillo, come il "reddito di cittadinanza e abolizione dei contributi pubblici ai partiti: se li metterà in calendario lo voteremo con passione".
Perché non dovrebbe fare questo primo passo il signor Pd? Mica difficile. E si smarcherebbe da Grillo. Oppure funziona ancora la vecchia mentalità alla D'Alema?

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/linaffettabile-baffino-di-dalema-col.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 27 febbraio 2013

Il Popolo della Libertà è meglio di Grillo

La più bella battuta di Enrico Letta

L'ha detta il 13 luglio del 2012

Enrico Letta: “Il Popolo della Libertà? È meglio di Beppe Grillo”.
“Preferisco che i voti vadano al Pdl piuttosto che disperdersi verso Grillo“. Parola del vicesegretario del Partito democratico Enrico Letta, messa nera su bianco in una intervista al Corriere della Sera di oggi. Il numero due del Pd traccia la rotta verso le elezioni della prossima primavera. Dove la parola d’ordine sembra essere “non prenderle”, che siano gli elettori, il Movimento 5 stelle, l’Europa o i mercati a darle. Guai a pensare che i voti del Pdl possano per sbaglio finire al Pd, Letta guarda solo ad arginare Grillo, con “un’alleanza guidata dal segretario Bersani, con ai lati Casini e Vendola”.

Com'è che dicono gli italiani? Ah, già: il tempo è galantuomo! E ti dirà se avevi ragione o torto!

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/il-popolo-della-liberta-e-meglio-di.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 23 febbraio 2013

La congiuntivite del Cavaliere conclude un'epoca di godurie: cosa ci aspetta da lunedì?

In questo giorno di silenzio e meditazione, vogliamo ricordare padre Silvio da Arcore, ormai Bisunto, nell'ultima parte della sua carriera politica, e del perché l'ha chiusa, complice l'agguato d'una gnocca provvidenziale proprio mentre stava avviandosi in quel di Napoli per la chiusura della sua campagna elettorale.
Nel frattempo, meditate gente, meditate anche voi! Il mondo è fatto a scale: ogni tanto capita che scendano anche le signorie loro intoccabili e impuzzolenti!

"Congiuntivite un cribbio: qui c'è profumo di gnocca!"

Berlusconi rinuncia al comizio a Napoli, ma al suo posto c'è un videomessaggio. L'ex premier non partecipa all'evento di chiusura della campagna elettorale Pdl alla Mostra d'Oltremare per problemi alla vista. "Riagguantiamo gli elettori delusi", dice nel messaggio video inviato alla manifestazione. "Interverremo sulle pensioni - visto che sull'Imu gli Svizzeri mi han fatto fare una figura del menga - e anche sul Pil pi' tutti. È una promessa!".

♫ ♫ Votare noh noh, cantare oh oh oh oh ♫ ♫

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/la-congiuntivite-del-cavaliere-conclude.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 22 febbraio 2013

Berlusconi baciato in bocca alla francese e Bersani figlio d'operai. C'è da impazzire.

Processo Ruby bis, Lisa Barizonte: “Ho baciato in bocca Berlusconi ed è stato un bacio alla francese”. Baciarlo alla francese? Baciare Berlusconi normalmente è già un problema politico. Ma alla francese, con la lingua cubana di Fidel, che c’azzecca? Bah, l’ha potuto fare perché non c’è più un Robespierre che controlla i mandrilli nababbi.

Bersani: “Io son figlio d’operai: votatemi. Grillo miliardario. Non votatelo”.
Ricordamelo ancora, o pio Pier, che sei figlio d’operai. Magari m’intenerisco.
Ricordamelo ancora che Grillo è miliardario, così magari me lo fai odiare al punto giusto. (Ma non ho mica bisogno che me lo dica tu per odiarli).
Degli operai il Pd ne ha perdute le tracce da mezzo secolo ormai.
Dei miliardari, spesso, il Pd ne riconosce le tracce.

Le puttanate di Berlusconi.
La Svizzera lo gela sull'Imu: "Impossibile accordo fiscale a breve"

Il ministro elvetico delle finanze nega che si possa arrivare a un'intesa rapidamente: "Sarebbe comunque efficace dal 2015".

L'ex premier sperava di ottenere da Berna 25-30 miliardi che sarebbero serviti anche a rimborsare i 4 miliardi di tasse pagate sulla prima casa.
Ma alla fine, vedrete, gli euri ce li mette lui, di tasca sua. Ha già approntata la zecca personale... Perché, per lui, noi siamo un po' come degli Olgettini...

Ps.:

Imu: ''20 euro per il rimborso'', ma è una truffa di commercialisti


A Roma un grande studio chiede 20 euro per "compilare" il modello di richiesta della restituzione della tassa sulla prima casa. Assicurano che "se verrà eletto Berlusconi, i soldi arriverano entro giugno". E in caso diverso "si potrà comunque fare ricorso".


Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/berllusconi-baciato-in-bocca-alla.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 21 febbraio 2013

Il ratto de la Iglesia da parte di messer Gayo Satanasso


Sesso e carriera, i ricatti in Vaticano dietro la rinuncia di Benedetto XVI.
Lotte di potere e denaro in un rapporto segreto con i risultati di un'inchiesta sul Vatileaks consegnato da tre cardinali al Papa.
Ipotizzata anche una lobby gay... che ha fatto dimettere Ratzinger. Ahi ahi ahi!
Il documento passerà nelle mani del nuovo pontefice, dovrà essere abbastanza "forte, giovane e santo".

Beh, io lo vedrei santo sì, ma nero con la rasta e con una passione sfrenata per il gentil sesso, per controbilanciare... dopo tanto sesso bipartisan, Dio perdona!

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/il-ratto-de-la-iglesia-da-parte-di_21.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 20 febbraio 2013

Monti ha messo parole in bocca alla Merkel, poveretta!

"Tranquilla, Anghela, l'ho detta alla radio.
Nessuno mi ha visto quindi. Si presume che
sia stato Crozza ad imitare la mia voce".

Monti: “Merkel non vuole vittoria Pd”, 
ma il portavoce della Cancelliera nega.
Il premier uscente: “La Germania teme la sinistra italiana al governo”.
Berlino: “Nessun commento sulle elezioni italiane, neanche in passato”.
Merkel: "Per la cazzata che ha detto, aumentate lo spread a Monti".

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/monti-ha-messo-parole-in-bocca-alla.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Tirate fuori il vostro Curriculum Vitae se ne avete il coraggio!

Perché vi scandalizzate tanto per un falso master?
Forse che un master in più o due lauree aiutino a governare meglio? Certo è un grosso vantaggio, sempreché vi dedichiate al governo con molta umiltà e la stessa intensità di sacrificio che ci avete messo a conseguire due lauree e un master.
Ma vediamo spesso che lauree e master al governo sono sinonimi di nefandezze economiche e furbesche rapine a ciclo continuo.
A questo punto mi viene da dire: è meglio uno con uno straccio di diploma ma onesto coi conti (e che li sappia fare) o un barone del cazzo a fotterci e un dottore in merdasecca a turlupinarci?!!

C'è la prozia di Zingales che ti guarda

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/tirate-fuori-il-vostro-curruculum-vitae.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 19 febbraio 2013

Mafiosìa, nuovi linguaggi a fine campagna elettorale

Così vicini, così lontani, cribbio,
sembra una metafora del PierLuigi

Berlusconi-Bersani, scontro su La7.
Berlusconi: «Avvertimenti mafiosi».
Bersani: «Allergico alle regole».
Pazienza ragazzi, gli ultimi giorni sono e poi finirà...
Finiraaà?

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/mafiosia-nuovi-linguaggi-fine-campagna.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

E ora, la parola vada alle maschere!

Nemmeno uno ne deve restare in Parlamento

E se non siete soddisfatti vi faccio
inseguire da quella ossessa che
voleva uccidere il mio contestatore

Non ho ancora capito
che cazzo ci sto a fare qui?

Però poi non lamentatevi
dell'uguaglianza raggiunta

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/e-ora-la-parola-vada-alle-maschere.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 18 febbraio 2013

Candidati cu' pilu e candidati senza pilu


Tres barbudos (Grillo, Ingroia, Giannino)
y
tres sin barba (Bersani, Berlusconi, Monti).

Dopo le elezioni, si scambieranno i ruoli: chi aveva la barba si raderà.
Chi non ce l’aveva, se la farà crescere.
In nome del rinnovamento e del progresso.

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/candidati-cu-pilu-e-candidati-senza-pilu.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Balletti a due o a tre: ora eccediamo nel politico omo-erotico

Bonaiuti, er nummaro 2 bis

Elezioni 2013, il Pdl vuole confronto tv a due, ma Bersani: “Basta con balletti”. Morboso quanto basta, il leader del Pd. Che abbia tirato fuori le unghie a pochi giorni dal voto mi può solo far piacere.
La sfida a tre invocata dal presidente del Consiglio uscente, - Monti in questo caso mi appare molto arrapato - rifiutata da Berlusconi - che mi appare molto moralista - e riproposta dal Cavaliere a due con il solo segretario del Pd, - morboso in eccedenza il Cavaliere che se la vuole fare da solo con Bersani - sta infiammando gli ultimi giorni di campagna elettorale. Il rifiuto del leader del Pdl viene considerato "totalmente irrilevante" dal leader di Scelta Civica.
Bersani: "Io dico che se lo facciamo, lo facciamo tutti quanti". E questo è giusto per un democratico.

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/balletti-due-o-tre-ora-eccediamo-nel.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Ce la faranno i nostri eroi candidati a superare il mio scetticismo storico entro domenica?




Visti con questo profilo sembrano tutti affidabili.
Suggerimenti per un voto utile son bene accetti solo se demenziali.

http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/ce-la-faranno-i-nostri-eroi-candidati.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 17 febbraio 2013

Un ominide s'aggira in cerca di gnocche da politica...

... per probabili incarichi istituzionali in caso di vittoria! 

Identikit dell'ominide

Qualcuno, per sparigliare e confondere i temi politici dei leaders, ha sciolto gli indugi e ha immesso nella campagna elettorale un essere mostruoso che, dicono gli esperti politologi, sembra attratto da gnocche da politica. Quest'ultima settimana sarà alla stregua della più alta forma di cannibalismo elettorale. Quanti altri leaders avranno il coraggio di sciogliere le loro bestie da voto?

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/un-ominide-saggira-in-cerca-di-gnocche.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Bersani parla già come un vincitore

L'unico cruccio: se dovessi perdere non
potrò fare di Vendola il ministro alla Dialettica

Grillo: «Mps, commissione d'inchiesta sul Pd. Napolitano avrebbe dovuto battere i pugni sul tavolo».
Pareggio di bilancio e recessione: l’agenda del prossimo governo (con le mani legate).
Chiunque vinca le prossime elezioni avrà margini di manovra limitati nelle politiche economiche: da una parte i vincoli europei, dall'altra i segnali di crescita che non arrivano. Per questo, più che al risultato che uscirà dalle nostre urne, dovremo guardare a chi guiderà il prossimo governo tedesco.

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/bersani-parla-gia-come-un-vincitore.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 16 febbraio 2013

La barzelletta di Berlusconi sulla Cgil che fa cornuto il contadino


La barzelletta di Berlusconi a Coldiretti: "La Cgil fa cornuto il contadino".
La domanda è: perché D'Alema ha raccontato questa tragicomica barzelletta al suo segretario?

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/la-barzelletta-di-berlusconi-sulla-cgil.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Diritti per i gay, diritti per la classe operaia: forza Bersani!

"Compagni!..."

Diritti gay, Bersani: "Subito legge anti-omofobia Entro un anno quella sulle unioni civili".
L'annuncio durante la convention romana organizzata dall'Arcigay e altre associazioni. Il modello di riferimento per le unioni omosessuali è la normativa.
Questo è un gran passo avanti per l'umanità gay e lesbo.
Subito dopo Bersani modificherà tutte le leggi antioperai e del mondo del lavoro, e rafforzerà il principio del diritto al lavoro per tutti: affanculo articolo 18 e affanculo tutti i neoliberisti, compresi gli irriducibili del Pd. Beninteso, con l'aiuto di Vendola.
Questo sarà un ulteriore gran passo avanti per l'umanità del lavoro che boccheggia per mancanza di diritti, di lavoro e di denaro.

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/diritti-per-i-gay-diritti-per-la-classe.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 15 febbraio 2013

In Vaticano sono 3st3rr3fatti e in ansia per la decisione di Ratzinger


Dimissioni del Papa: Ratzinger, dove credeva di essere?
In Vaticano?
Se andrà in clausura coatta facile che c'incontri lo spirito di Galileo!

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/in-vaticano-sono-3st3rr3fatti-e-in.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Marx ed Engels commentano gravemente Vendola e Bersani


Bersani: "Berlusconi lascia una catastrofe. Se servirà metterò insieme Monti e Vendola... e faremo il trio VendoMontiaPigio, da presentare al prossimo Sanremo".

Read more: http://ideateatro.blogspot.it/2013/02/marx-ed-engels-commentano-razionalmente.html#axzz2Q11RMpDi

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 14 febbraio 2013

La fuga di Ratzy

L'ombra lunga di Ratzinger! 

"Weg von Ihnen, liebe Kardinäle"

Il Papa ai preti romani: "Vicino a voi anche se sarò nascosto al mondo".
Benedetto XVI incontra i parroci della diocesi di Roma.
Lungo applauso e commozione nell'Aula Paolo VI in Vaticano.
"Grazie per il vostro affetto, vi sarò sempre vicino in preghiera... vi mancherò tanto, lo so!".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 13 febbraio 2013

Il gioco dei tre scheletri

Scheletro vince, scheletro perde!


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Lucianina e Fabiolino

Non tutte le ciambelle riescono col buco
e non tutte le favole ce le raccontano aggratis!

In occasione della prima serata del festival della canzone italiana, la "principessa Lucianina" arriva all'Ariston a bordo di una carrozza. E Fabio Fazio è pronto ad accogliere lady Sanremo: "Ogni favola ha una principessa. Io ho una rosa rossa per lei".

A 'sto prezzo!! Ma tranquilli, il Festival è in un altro pianeta. Noi, che sbarchiamo il lunario alla meno peggio, che c'entriamo?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Mezza gnocca oscura in su la via... del seggio!


C'è stata o non c'è stata la manina santa degli aficionados del Berluska in quel di Sanremo contro il povero Crozza? - che è bravissimo, sì! - ma che probabilmente non proviene dalle tavole dall'avanspettacolo come il grande Totò, che a quelli là se li sarebbe magnati in un boccon!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 12 febbraio 2013

Ultimatum di Berlusconi a Crozza per il Papa

"Ehi cav, lei quante volte viene... con
quale intensità... riesce a farla in buca?"

Sanremo 2013, Berlusconi: “Crozza è bravo, ma stia lontano dal Papa”.
Dopo aver chiesto lo sposamento della kermesse canora e aver minacciato lo sciopero del canone nel caso in cui Sanremo si fosse trasformato nel "Festival dell'Unità", il Cavaliere lancia un monito al comico genovese e conferma: "La tv di Stato non può prendere le parti di un partito". Fazio gli dà ragione e si fa fotografare con l'Armata Rossa

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 11 febbraio 2013

Monti ha avvertito una scossa terribile alla notizia delle dimissioni del Papa

"Senonché, anch'io adesso sto rimeditando
sulle differenze che ci sono tra l'essere un
politico inumano e un uomo più cristiano"

Monti: "Abbiamo bisogno di credere in qualcosa. Ratzinger ha creduto più opportuno mandarli tutti al diavolo, i cardinali! Ah, potessi farlo anch'io con i miei amici banchieri e riposarmi, finalmente. Il Potere, in fondo, non è tutto nella vita: Ratzinger ha fatto scuola! Forse mi dimetto anch'io da tutto... se faranno così anche i miei avversari, cribbio!".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Ratzinger: relínquo cathedra Petri

Lasciare il trono di Pietro mi costa dolore ma lo faccio per il Bene della Chiesa. Lo faccio perché le mie forze sono all'abbandono. Lo faccio perché il Signore Iddio ha deciso così... a mia insaputa. Facciamo la volontà di Dio, fratelli e sorelle, e chi Dio ve lo mandi buono, il nuovo Papa.

E per continuare nella tradizione del Papa straniero, mi piace pensare che il prossimo Papa possa essere di colore. So che i miei cardinali sono un po' confusi ed eccitati al contempo per questa mia decisione. Ma, in fondo, si tratta di scegliere solo un colore. Anche uno qualsiasi andrebbe bene. E poi, come si dice, dimissionato un papa se ne fa un altro.

Perché?
Forse è troppo presto per chiederselo, ma...
Perché si dimette? La domanda è di quelle megagalattiche.
Fino ad ora "ha governato", come dicono gli esperti da teologo e da letterato: potrebbe "non essersi adattato" alle aspettative planetarie di una Chiesa ormai dentro il gorgo che tutto ingloba dei meccanismi di poteri esterni, in specie quelli americani, che, se non assimilati, rischiano di farla naufragare verso il nulla.

Con Woytila era tutta un'altra faccenda. E non mi convince nemmeno la giustificazione delle forze che l'abbandonano. Woytyla era ormai un papa sostenuto da farmaci, incapace di muoversi da solo e forse anche col pensiero, ma aveva rappresentato il machismo politico del Vaticano: perciò lo hanno tenuto in vita finché hanno potuto. Con Ratzinger, il contrario del macho papale politico, si comporteranno così come il predecessore, mentre è ancora papa?

Ma ho come l'impressione che la Chiesa abbia fortemente bisogno di un papa con carisma adatto a questa nuova epoca di forti e superuomini, militarizzata e asservita al [Potere di Dio...]. Cardinali, soprattutto, inclusi.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 10 febbraio 2013

L'Arruffapopoli vi spegne la luce e vi sequestra la macchina

"Vi spengo la luce e vi sequestro la macchina"

Stanno tutti lì, i media, in ossequiosa attesa che Bersani (sic), o Monti (arcisic), o Berlusconi (triplosic!) li chiamino per preparare gli articoli postdatati per la loro ipotetica vittoria.
Stanno tutti lì gli avversari politici di Grillo in attesa che gli prenda a fuoco la barbetta.
Stanno ancora lì i criticoni, quelli che la sanno lunga, visto che hanno capito tutto del popolo antipolitico, in attesa che gli sfrani dalla bocca una delle sue micidiali frasi antidemocratiche, antipolitiche e antiitaliane.
E i cosiddetti grandi giornali (un gran rompimento di minchia) che centrano tutte le loro orbite verso The Erotic-Monster, (BerMonBerl), l'unico in grado di adempiere al sovrumano compito di accaparrarsi voti utili per governare. Tutti gli altri, robetta.
E a parte Ingroia, al quale va il mio in bocca al lupo sincero, solo Grillo non li fa dormire. Con Grillo sono costretti a rubare spazi nei loro giornali. Nella maniera a loro consueta: odiosamente.
Per inciso: io non vado a votare e ne sono felice, sono decenni e decenni che mi hanno fatto perdere la bussola del seggio.
Ma, come dice quel vespone di Vespa che pagherebbe una cifra per vedere Grillo o i grillini insediarsi in Parlamento, anch'io pagherei (niente) per vedere The Erotic-Monster attendere i Sì o i NO del M5S.
Da una vita aspetto questo momento. E se poi scoppia il buio o non parte più la macchina, pazienza.
Possiamo sempre ricominciare - dai meno quei Tre & Co.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 9 febbraio 2013

Giardinaggio elettorale erotico 2013 - Il Ritorno!


Questa campagna elettorale si presenta così, estenuante e senza riposo. Tetra. Supina e pornografica. Dall'Alpi all'Etna, passando per il Vaticano. E il buongiorno si vede dal mattino. Per ora c'è qualche scorreggina elettorale sparata da destra a sinistra e viceversa, ma sempre coperta dal segreto millantatorio. Di sicuro lo scultore della siepe è un tipo scetticamente arrapato e mi pare proprio che abbia voluto rappresentare noi, povere vittime dell'olocausto elettorale. Ma questa è una posizione che più si addice all'elettorato di sinistra!!! Da più parti senti dire che sì, le elezioni sono necessarie, da Vaticano poi: guai a non votare, peccato mortale!, e non solo perché rappresentano il massimo della scelta di libertà d'opinione politica di ciascun cittadino, ma perché altrimenti il plebiscito che si aspettano i due, no tre, quattro cinque e sei, stella! Fermi tutti: a chi lo-date lu voto? Lodate al vostro lìder, che poi lui se arricuorda de voantri! Lodatelo e siate felici. Como lui, nisciuno chiù! E visto che già siamo in posizione, secondo quanto suggerito dalla scultura siepaiola, che dio vi strafulmini, politici italiani: c'è l'avete messa tutta per piegarci... ancora un po' e tocchiamo la terra con la lingua. Vi porteremo il nostro ultimo osso, perché è quello che volete, o no? Dato che noi siamo i cani e voi i padroni. Con l'Italia sgangherata e puzzolente di monnezza volete portarci alle vostre urne? Contromisure? Come i cani, appunto, annusiamo l'aria, per ora. Ma non sia mai che io mi unisca ai pazzi che vi votano!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

A chi interessa un disoccupato suicida in piena campagna elettorale?

HO OSSERVATO COME SIA GRANDE IN QUESTO PAESE IL FASTIDIO GENERALIZZATO ALLE NOTIZIE DI SUICIDI PER MANCANZA DI LAVORO!  

Una corda intorno al collo in nome dell'articolo 1 della Costituzione.

Un pizzino disperato. L'ultimo. Infilato tra le pagine del libro della Repubblica Italiana. Su quel pezzo di carta, che ha voluto con sé fino alla fine, Giuseppe ha scritto con cura certosina l'elenco dei morti di disoccupazione degli ultimi due anni: se li è appuntati uno a uno, copiandoli dalle cronache dei giornali. L'ultimo nome in fondo alla lista è il suo; poche ore dopo finirà sul verbale dei carabinieri che lo trovano impiccato a una trave sotto casa. Giuseppe Burgarella. A fianco, vergate di suo pugno, due frasi secche. "Se non lavoro non ho dignità. Adesso mi tolgo dallo stato di disoccupazione".
Ma noi sappiamo che dopo, chiunque verrà a comandarci da Palazzo Chigi, avrà a cuore il problema dei suicidi per disoccupazione. Nevvero? Avendo le spalle coperte e garantite da uno stipendio privilegiato, possono anche sprecare un po' del loro tempo per questo problemino.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

venerdì 8 febbraio 2013

Il profilo destro di Bersani, no, quello sinistro!

"Bah, speriamo di averci
azzeccato quantomeno il profilo?"

Bersani non teme le proposte di Berlusconi perché, secondo lui, gli si ritorceranno contro: "Spero che ne faccia altre - commenta - mi pare che alla fine funzionino come dei boomerang. Ci vuole rispetto per gli italiani, che sono persone intelligenti - ha aggiunto Bersani - credo che queste boutade dell'ultimo momento, queste sparate propagandistiche, non siano gradite in questo momento agli italiani perchè i problemi sono seri e quindi pretendono serietà".

"Io terrò questo profilo in campagna elettorale - ha concluso - e sono sicuro che porterà bene".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Viva le tette di Lady Godiva, è grido di vittoria di Berlusconi

Bersani a +5%, ma Berlusconi si avvicina.

Minetti? Gli italiani preferiscono la Bindi.
Partenza violentissima di Pigio Bersani e Montimario. Si sta allungando Pigio, sta reggendo magnificamente Montimario… dunque, non vale più il discorso tattico… ma quello della strategia a lingeria intima. I comunisti di Falce&Martello arrancano a 40 colpi dopo essere partiti abbastanza spinti, i grillini a 42. Ma Pigio e Montimario vanno su a 50 colpi al minuto. I comunisti, che avevano presentato sempre la Falce&Martello davanti ai 5Stelle, adesso vanno rallentando e stanno dietro ai Berluschini dello Psycho. I grillini aumentano i colpi a 44. Pigio e Montimario stanno ancora a 50. Bravi, molto bravi Pigio e Monty. Questa è forza. Questa è classe. Adesso il Duo PM sta strozzando i comunisti che vengono distanziati anche dai 5Stelle che, a loro volta, devono difendersi dal rientro dello Psychonano che da solo sta vogando a quasi 48 nani al minuto. Ormai per la Falce&Martello la distanza è astronomica. Ma non bisogna mai dimenticare che lo Psychonano da solo sta facendo cose berlusconiche. Adesso è solo a 5 nanometri dal Duo di testa. Guardate l’azione di Pigio&Monty: praticamente all’unisono, siamesi direi, se non fosse che l’uno fuma il sigaro e l’altro gioca col pallottoliere. I tifosi tedeschi sono tutti in piedi, impazziti per i due, urlano smaccatamente due nomi insieme: PigioMontimario e AnghelaMerkel. Ormai tutti sono decisamente in ritardo, solo la barca dello Psycho tiene duro e adesso è a solo 3 nanometri dal Duo italo-tedesco. Andiamo, ragazzi, ultimi 500 mt ed è fatta, urlano D'Alema e la Bindi. I 5Stelle tengono la terza posizione molto staccati e i Falce&Martello ormai sono andati a funghi di lago. Pigio è incontenibile, Mariomonti fa quel che può, l’età c’è. Ma lo Psycho deve avere un Viagra in più perché si sta avvicinando vertiginosamente al grido di “Cribbio, dai, cribbio forza!”. Pensate che lo Psycho sta facendo tutto da solo, anche da timoniere. Cose mai viste. Poche diecine di mt mancano ancora alla vittoria olimpica della democrazia italo-tedesca contro la forza sovrumana di ForzaPsycho&Libertà. Un finale incredibile che vede i primi due barchi quasi testa a testa. Pigio non riesce più nemmeno a pensare a una delle sue metafore. Solo una gridata all’indirizzo di Monty: “Uè, ragasso, non siamo arrivati a due metri dal traguardo per poi affondare. Dàtti una mossa e tiralo fuori!”. Allora Montimario prende il tacchino delle tasse e lo lancia da poppa alla prua dello Psycho. I tifosi elettori sono col fiato sospeso. Adesso pare che la voga dello Psycho si faccia più pesante. C’è un black-out generale nella barca dello Psycho. I tifosi tedeschi annusano aria di vittoria. Pigio&Monty ormai sono ad un passo dalla consacrazione. Fino a ieri non era ipotizzabile una vittoria in tandem. Oggi sembra una realtà. Reagisce comunque lo Psychonano e innesta l’ultima marcia a 80 colpi al nanosecondo. Pigio e Monti percepiscono solo un fischio ultrasonico alla loro destra. Sì, lo Psycho li ha superati da destra. Ha vinto. D’un soffio. Per la repubblica italo-tedesca è finita. Per i berluschini ora si presentano i veri problemi in una Italia malata di tifo. I 5Stelle si beccano il terzo posto e i comunisti spariscono definitivamente. Questo è sport, ragazzi. Inumano. Bestiale. È crudele, ma è così. Viva le tette di Lady Godiva. Ma la Minetti al posto della Bindi, vuoi mettere?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

giovedì 7 febbraio 2013

Con Berlusconi siamo arrivati a quota 4 milioni di occupati

Lavoro, Bersani contro Berlusconi: "4 milioni di posti? Insulto all'Italia".

"In caso di vittoria, annuncia il Cavaliere su Rai Web Radio, nel primo Cdm verrà votato un provvedimento che detasserà l'assunzione di collaboratori. Se ogni impresa assumesse anche un solo giovane avremmo 4 milioni nuovi posti di lavoro. Che dici? Ho promesso 4 milioni di posti di lavoro? No. Ho semplicemente tirato fuori un'ipotesi per vedere se c'è gente generosa e di buon cuore che può dare un mano. Era un tentativo per verificare se gli imprenditori che hanno aziende che funzionano assumono avendo dei vantaggi. Ma è possibile che Bersani non capisce quando si scherza? Non capisco: lui ambisce alla poltrona di premier e non spara cazzate come le mie? In realtà, qui in Italia non vuole lavorare più nessuno. I figli di papà si fanno mantenere fino a 40 anni e a lavorare chi ci deve andare? Io, che sono lì lì con l'alzheimer?".

Poteva mancare eminenza Bagnasco in questo rodeo di uomini sfrenati dalla campagna elettorale? Così Lui tuona contro le false promesse elettorali: "Gli italiani non si faranno più abbindolare... Se c'è un Dio allora che tuoni dall'alto e mandi all'inferno i falsi venditori di promesse! Amen.".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

L'entrata in campagna elettorale degli animali segna una rottura definitiva col passato

Monti con il cane in braccio. "Detesto l'uso politico del calcio". Il premier alle "Invasioni Barbariche" scherza, ma parla anche di elezioni. E si presta al siparietto inscenato da Daria Bignardi che gli piazza un cagnolino fra le braccia.
 
"Ho una certa pratica con gli animali della politica"


"Il mio pollo è il mio pollo e l'uovo è pure mio"

"Il mio polo è il mio polo e che nessuno lo tocchi. A partire da lì sono pronto a discutere". Così Pier Luigi Bersani replica a Mario Monti, che gli chiede di fare una scelta all'interno della sua coalizione per un'alleanza di governo.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

mercoledì 6 febbraio 2013

Mi piace questa parola Accrocchio

Nel Libro dei Monti s'inquadra la perifrasi dell'Accrocchio bersaniano durante l'Epoca tarda del Berlusconismo, complice Vendola.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Bersani tenta un accrocchio con Monti ma Vendola reagisce in un impeto di gelosia

Un'arma terribile sono le parole aliene che spara Vendola all'indirizzo di nemici e amici. Pigio si sarà chiesto: "Accrocchio? Uè, ragassi, mica sono arrivato fin qui per non tentare almeno un accrocchio, io? E lo tento con chi mi accrocchia a sua volta".

Questo è un tentativo di accrocchiamento
di Bersani per calmare le tensioni con Vendola

Vendola: "Il Pd non può stare con Monti, se accrocchio ci deve essere, che sia solo con me! Così facendo rischiamo di farci accrocchiare da Berlusconi sul filo del traguardo. Pigio dovrebbe saperlo che quando Berlusconi accrocchia, sono cazzi per tutti! Questi accordi bigotti tra di loro, alla stregua di vecchie signore in gramaglie, sono inaccettabili. Bersani scelga: o me e la vittoria finale, o Monti, o ancora più atroce: Berlusconi".

Elezioni, Vendola a Bersani: “Non rompa alleanza”. Monti: “Patto? Pd faccia scelte” Il rapporto tra il Pd e il professore dopo il voto preoccupa il leader di Sel, che in un intervento a Roma si definisce "la polizza assicurativa" per la "non invadenza" del premier uscente. Visioni "inconciliabili" su lavoro e diritti civili. Prende corpo la "sindrome di Prodi". Il leader democratico, intanto, non mostra preoccupazione per la rimonta di Berlusconi: "Il sorpasso? Col binocolo". Il leader del Pdl: "Leggi ad personam? Nascono dall'esperienza personale, ma servono a tutti".

Bah, è tutta una sceneggiata. Alla fine, vincitori e vinti, se ne fotteranno di noi tutti, sia che li votiamo sia che no!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

martedì 5 febbraio 2013

Riccardo Terzo e Silvio Primo: una storia in comune che ha dell’incredibile

Riccardo III, il volto ricostruito al computer ha dato questo esito eccezionale: il volto di un uomo che somiglia straordinariamente a Silvio I de’ Berlusconi.


Un frase fondamentale attribuita a Silvio I: “Ormai l’inverno del nostro travaglio (che non è parente del giornalista) s’è fatto estate sfolgorante ai raggi di questo sole di Arcore” .

Negli anni a venire, durante i bagni di folla coi quali si sollazzava, si confessa con le folle in delirio: “Plasmato da rozzi stampi” e “deforme, monco... e psychonano”, privo della minima attrattiva per “far lo sdilinquito bellimbusto davanti all'ancheggiar d’una gnocca all'Olgettina, cribbio... ho dovuto mettere mano al portafogli”.

Egli risponde all'angoscia della sua condizione di ex premier riaffermando la sua volontà di vincere le elezioni del 2013 a qualunque costo: “Ho deciso di fare il delinquente e odiare gli oziosi passatempi dei vari Vendola, Ingroia, Bersani e Monti e anche di Giannino… ma sì, ce lo mettiamo pure… abbondiamo”.

Durante la campagna elettorale Silvio I si confida con i suoi elettori: “Prenderò per moglie la figlia più giovane di Bersani. Sì, gli ho ucciso D'Alema e la Bindi, ma che importa. L’importante è che io ascenda al trono di Palazzo Chigi. Dopodiché ucciderò Monti, Vendola, Ingroia… e anche Giannino… ma sì, abbondiamo pure”.

Silvio I, verso la fine della campagna elettorale, riceve la visita dei fantasmi delle persone che ha ucciso, i quali gli dicono: “Dispera e muori!”.

Allora lui chiama subito i suoi consiglieri sondaggisti che gli confermano la profezia.
Silvio I, a questo punto, si limita soltanto ad un “Cribbio!”.

Il giorno dopo la sconfitta dice dei fantasmi che erano tutti in combutta coi comunisti del ’21.
“Un cavallo, un cavallo, il mio regno per un cavallo!”. All'appello si presenta subito don Al Fano che se lo mette in groppa come deve fare un figlio col proprio genitore handicappato.

Le ultime parole che Silvio dice prima di sparire col nero destriero: “Io mi sono ingannato fino ad oggi sopra la mia figura; ma l’ho fatto per amore dei sobborghi e delle belle gnocche d'Italia, per la quale ho bagnato sette camicie di sudore, notte e giorno, ininterrottamente”.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Attenti al Marchionne, signorotto d'Italia

Fiat: stipendio, ma niente lavoro per i 19 operai Fiom di Pomigliano.
Saranno regolarmente retribuiti, ma dovranno restare a casa i dipendenti assunti in Fabbrica Italia lo scorso novembre su disposizione della corte d'appello di Roma. Protestano i lavoratori: "Pretendiamo una comunicazione scritta". Landini: "Schiaffo alla dignità, pronti ad azioni giuridiche".
Ricorrere a questo metodo umiliante e poco rispettoso della dignità e dell'intelligena degli uomini non è la prima volta che Fiat lo mette in pratica: direi che fa parte del suo dna anti classe operaia.

Condivido il pensiero e il post pubblicato dal blog Medioevo sociale, di Pietro Ancona, sul tema Marchionne e la discriminazione che sta mettendo in atto contro questi lavoratori, limitandomi solo al primo capitoletto dell'articolo.
Marchionne è il signorotto dell'Italia.
L'umiliazione che Marchionne sta infliggendo ai 19 lavoratori della Fiom che restano a casa nonostante reintegrati dalla Giustizia nel loro posto di lavoro è possibile perchè questo signore ha l'appoggio del PD e della CGIL. Il Presidente della Repubblica ed il sindaco di Torino voltano la faccia da un altro lato. Proprio nei giorni scorsi Napolitano si è recato a Torino a prosternarsi davanti il potere della Fiat rievocando l'Avvocato Agnelli. E' incredibile che non si proclami lo sciopero generale dinanzi ad una violazione così enorme della Costituzione. Tutti i politici che stanno zitti di fronte a quanto accade ai 19 operai sono complici e questa Repubblica non merita di sopravvivere se tollera violenze collettive come questa. Provo vergogna per ciò che fu la sinistra italiana oggi diventata destra asservita alla Confindustria ed alla Fiat...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

lunedì 4 febbraio 2013

Non avete capito niente, cari candidati premier: niente promesse, vogliamo i soldi subito...

... altrimenti niente voto, eh eh eh...!

Il più economo, tanto poi le rimette, le tasse

Tra il sopra e il sotto, fa da bilancia

Il più nababbo, tipo ciuco cacadenari

Imu, Monti: "Berlusconi tenta di comprare voti con soldi degli italiani. Con lui spread a rischio".
Il premier su Rtl paragona il suo predecessore ad Achille Lauro. Lo accusa di corruzione e voto di scambio per la promessa di restituire quanto versato nel 2012 per la casa. E fa fosche previsioni per l'economia, in caso di vittoria del Cavaliere. Parole di distensione, invece, per Bersani.

State spendendo un bastimento triplo al cubo di euri per le vostre campagne elettorali. E in più vi permettete di farci pure le promesse! Sciocchini, ma non ve l'ha detto la nonna che chi di promesse ferisce finisce a pesce in fasce?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Il ritorno del Signore degli Agnelli

La passerella sul lavoro de la Repubblica e di Marchionne in piena campagna elettorale... pro classe operaia!

"A parte Irisbus, la Cnh e Termini Imerese, che laggiù
volevano costringermi a brucare nella loro stessa stalla"

Fiat, Marchionne intervistato da Mauro: "Pieno impiego, non chiudo stabilimenti... caso mai chiudo quelli in odor di stallatico... A Landini suggerisco di far la pace con Cisl e Uil e anche con la Cgil. Così potremo accordarci in perfetta sintonia sindacale!".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

domenica 3 febbraio 2013

Ma davvero? Allora lo voto a occhi chiusi, cribbio!

Berlusconi: "Cancellerò Imu su prima casa e restituirò quella del 2012! 
Via Irap. 
No ad aumento Iva, 
nessuna patrimoniale".

I ricchi non devono preoccuparsi. I poveri non devono temere...

"Per la prima volta gli italiani sorrideranno ricevendo una lettera dal fisco".

Restituzioni in un mese, in contanti o sul conto. 
E tutto questo solo e soltanto se mi votate.

"Ma davvero? Allora
lo voto a occhi chiusi!"

I SUOI AVVERSARI SONO SERVITI!!!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

sabato 2 febbraio 2013

I due senatori mascherati offerti dal Pd a Ingroia

È Carnevale. Siamo in crisi economica profonda. In fondo l'offerta di un baratto avrebbe sistemato le cose fra Ingroia e Bersani. Purtroppo Monti...


Ingroia: “Il Pd ci ha offerto due senatori ‘mascherati’ per desistere”.
Il leader di Rivoluzione Civile racconta la "proposta indecente" che gli avrebbe fatto il Partito Democratico e precisa: "L'unica proposta politica l'avevamo fatta noi a loro, ma Bersani non ha accettato perché evidentemente aveva già deciso di fare un accordo con Monti dopo le elezioni".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

La Chiesa: follower dei poveri

Papa, seguire Dio in povertà e castità


"E non parliamo della castità:
me lo tocco solo per fare la pipì"

"Un mio pensiero affettuoso va oggi a ogni religiosa e religioso: possano sempre seguire Cristo fedelmente nella povertà, castità e obbedienza". È il testo del nuovo 'tweet' appena lanciato da Benedetto XVI in occasione della festa della Presentazione del Signore, Giornata Mondiale della Vita consacrata. Per questa solennità, oggi pomeriggio, alla presenza di frati e suore della congregazioni religiose, il Papa presiederà anche una messa nella Basilica di San Pietro.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Heracleum