giovedì 14 agosto 2014

Il viaggio nel profondo sud di Renzi si conclude a Termini Imerese dove pure si sono registrati momenti di tensione in piazza Duomo: un gruppo di proletari (?) comunisti (?) – hai visto mai in questo Paese che ha sempre votato a destra, anche quando abbia votato per il Pd e suoi collegati - ha sventolato due bandiere rosse gridando slogan contro il premier: "Servono fabbriche, lavoro vero, case, diritti, servizi sociali... Il Governo Renzi fa tutto il contrario". Insieme a loro anche alcuni esponenti dello Slai Cobas. E gli slogan hanno fatto scattare l'irritazione di alcuni cittadini, dei disoccupati che presidiano la piazza e si sono registrati momenti di nervosismo tra la folla…

Però... il premier, appena è sceso dall'auto è stato accolto dall'applauso della gente sistemata dietro le transenne, - i soliti bastian cuntrari, quelli che accettano sempre tutto, sia a tricche che a ballacche, che gli va tutto bene, l'importante è partecipare anche da cassintegrati normalizzati istituzionalizzati, ove Renzi, dopo aver stretto le mani ad alcune delle persone che gridavano "lavoro... lavoro", si è recato per incontrare il sindaco di Termini Imerese, Salvatore Burrafato, e altri amministratori locali dei comuni del comprensorio. A quelli che invece non gridavano “lavoro… lavoro”, niente strette di mani da parte di Renzi. Da dicembre del 2011 non si fanno più auto nello stabilimento di Termini Imerese.

"Non fare più macchine a Termini Imerese sarebbe una sconfitta, perché si fanno bene". Così il premier Matteo Renzi durante la sua visita nella città siciliana.
E questo già ce lo sapevo: io le facevo bene insieme ai miei compagni ma non è fregato nulla a nessuno, né ai politici, né ai sindacalisti, figurarsi a Marchionne.
"Quello sull'articolo 18 è un dibattito ideologico e inutile, un chiacchiericcio. Io sono in mezzo alla gente che il lavoro non ce l'ha, e penso che la politica deve occuparsi dei problemi veri". Lo ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, rispondendo ai giornalisti a Termini Imerese, sulle nuove sollecitazioni del ministro Alfano per l'abolizione dell'articolo 18 dello statuto dei lavoratori. "Questo dibattito sull'articolo 18 è un totem ideologico, e io non sono interessato ad alimentarlo. A me interessa alimentare i posti di lavoro. D'altra parte Alfano è siciliano come voi... e se non lo capite voi, come faccio a capirlo io cosa vuole Alfano dall'articolo 18".

"Sono sempre pronto a scrivere nuove regole sul lavoro, però si fa pensando a cambiare le garanzie non ad eliminarle". Lo dice il premier Matteo Renzi parlando a Termini Imerese. Cambiando le garanzie, il risultato cambia? Al posto della Fiat, ci mettiamo i cinesi. Al posto dei cinesi ci mettiamo i finlandesi, o gli aborigeni australiani. Fatto sta che gli aborigeni dalle loro terre non si spostano. I finlandesi qui verrebbero a soffrire troppo il caldo. Coi cinesi potlemmo anche convivele, ma a palte la lingua, a me semblano cinesi fantasmi. Sono tlascolsi due anni e mezzo e di liaplile lo stabilimento non se ne palla ploplio. Ci sentiamo plesi pel il deletano.

Niente selfie, oggi, per il premier. Ma da Reggio Calabria ha invitato gli operai dei cantieri a scattarsi foto: "Vorrei vedere i selfie degli operai nei cantieri perché altrimenti sarebbero solo numerini. Voglio vedere i cantieri che si aprono e le foto degli operai", ha dichiarato Renzi.
Allora, ragazzi, fatevi i selfie con Renzie e senza Renzie. Se vi fate i selfie c’è il rischio serio che smetta lo scirocco e inizi la primavera a Termini Imerese.

La famosa primavera renziana di Termini Imerese.
Renzi superveloce: in un giorno ha fatto il giro del Sud che manco ce ne siamo accorti. È stato rapido come quando si fa una sveltina.

Sarà che doveva chiudere prima di ferragosto, co' sto caldo micidiale siculo. E il fumo denso che si è respirato oggi in città? Non ho capito se sono stati gli incendi a causarlo o le sue parole?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum