domenica 28 settembre 2014

Commovente la lamentazione di Renzi sui poteri forti


Matteo Renzi: "I poteri forti vogliono sostituirmi? Ci provino, ma non mollo, senza il Pd nessuno fa nulla. Via l'articolo 18, è inutile". Il Pd è forte con lui o contro di lui?

"Per alcuni è un attacco studiato contro di me" e contro il governo. In ogni caso se qualcuno pensa di "volermi sostituire a Palazzo Chigi, si accomodi pure" ma "il Pd - il partito del 41% - non accetterà di farsi da parte".
È uno sfogo. "Adesso devo pensare a chiudere sulla riforma del lavoro. Quella sì che è fondamentale". Sta tornando a Palazzo Chigi proprio per preparare la direzione del suo partito convocata per discutere le nuove norme. Eppure la sua attenzione in questi giorni è catturata da altro. Da quell'"attacco studiato" di quelli che chiama ripetutamente i "poteri forti". Ne è quasi ossessionato. E allora non si trattiene. Lancia fendenti a destra e a manca. Se che le critiche al suo esecutivo adesso hanno centri di provenienza diversi. Come ad esempio la Cei di Bagnasco. La luna di miele sembra finita. Ma lui non ci sta. "Io non sono un massone, sono un boy scout. La verità è che io non omaggio certi poteri e questa è la reazione". "E io insisto. Non mollo. Cominciamo con il cambiare lo statuto dei lavoratori". Con un'apertura alla minoranza Pd: "La reintegra può restare per i casi di discriminazione"...

Facciamo un po' di fantapolitica.
Renzi ha contro i poteri forti?
Se è vera la sua buona fede, aiuti (senza fantapolitica) i disagiati, gli indigenti, i disoccupati, i poveri, i potenziali suicidi, riporti in paradiso la classe operaia e all'inferno i suoi nemici. Se è vera la sua buona fede, se tutti i tasselli si incastreranno entro quel che resta dei mille giorni, e se non lo eliminano prima dalla scena, ecco che potrà farsi dei veri alleati tra tutti i lavoratori.
Questa cosa, casomai, va a cozzare contro che quei poteri forti che lo hanno nominato abusivamente premier!

Povero Renzi, che riuscirà a diventare più forte suo malgrado, malgrado tutti questi poteri forti; e malgrado tutte le speranze, ancora da dimostrare vincenti, di chi sta credendo nel suo programma. Infatti, insistono questi famosi mille giorni ancora da soffrire.
Il tonfo lo sentiranno anche oltreoceano.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

3 commenti:

  1. Povero Renzi, i suoi avversari hanno mangiato biscotti Plasmon e lui solo pappette all'incenso.
    Come farà a difendersi..?

    RispondiElimina
  2. va beh dai è da rinchiudere... anzi gli italiani sarebbero da rinchiudere

    RispondiElimina
  3. @ renza: si difende attaccando... parole al vento.
    @ ernest: bello, chiudiamoli insieme ai migranti nei cie, per vedere come reagiscono.

    RispondiElimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum