domenica 7 settembre 2014

Nessuno tocchi Renzi!


“Attaccare il governo Renzi è vecchia politica”.
Berlusconi apre al dialogo e spiazza i suoi. Formalmente Forza Italia rimane all’opposizione, ma di fatto non sta opponendo alcuna resistenza.
Non solo sulle riforme ma anche sulla politica estera (vedi la telefonata di Berlusconi al premier); addirittura sulla giustizia il centrodestra tiene un atteggiamento possibilista.
La svolta è così netta da creare scompiglio dentro il partito.

Berlusconi: "Caro Matteo, non negarlo: anche tu mi vuoi bene. Mi sei stato sempre simpatico. Fin dal nostro primo incontro. Da te mi viene la forza che altri hanno tentato di levarmi. Il tuo renzismo è virale, per me è come, no, più che una boccata d'ossigeno. Ti amo, non mi vergogno a dirlo. Guarda, se tu fossi stato una donna, io per te, altro che bunga bunga! Mi sarei allungato. Per stare al tuo livello. C'è una voce in giro che vuole mettere zizzania tra noi. Non so se messa in circolazione dai tuoi o dai miei. Si dice che tu racconti più fandonie di me. Non credo. Lo dicono per distruggerti. Ma me l'accollo io quest'accusa infamante. Ho le spalle larghe e la lingua esercitata per non sapere chi dei due ne racconti di più. Ad ogni modo, staremo a vedere quanto ti faranno durare i tuoi. Ehi, mi senti? Mi ascolti quando ti parlo? Sappi che prima d'incontrarti avevo a che fare con una manica di politici presuntuosi e gelosi l'uno dell'altro. Tu mi capisci, vero? Sai perfettamente che nel tuo cerchio magico le cose non sono tanto diverse dal mio. Ma arriverà quel giorno in cui anche tu finalmente troverai uno spazio pubblico per me, mi citerai come padre della nazione per le riforme a cui stiamo dando tutto il gas. Tu ne sarai il figlio e Napolitano il nonno. In fondo, agli uomini giusti tocca sopportare la croce. E tu lo sei, perciò ti gufano. Se, però, ti dovesse andar male - in politica può succedere - troverai in me sempre un approdo sicuro. Da me, nessuno mai ti toccherà!".
Tuo aff.mo Silvio,
per sempre obbligato.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

  1. Un Berlusconi di governizione ci serviva proprio.
    Quel nano maledetto odia l'Italia e tutti gli italiani.
    Un giorno lo fucileremo e lo appenderemo alla manopola del termosifone, l'altezza giusta per lui.
    Quanto a Renzi, niente più Ape Maia e Godzilla..!!!

    RispondiElimina
  2. I politici, come diceva quel personaggio interpretato da Robin Williams, sono come i pannolini: bisogna cambiarli spesso e sempre per lo stesso motivo.
    Ciao!

    RispondiElimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum