martedì 2 settembre 2014

Signò Belluscone, dov'è la birra?

Belluscone, una storia siciliana. Il film su re Silvio con Dell’Utri protagonista (trailer).
Presentati ieri sera al Lumiere di Bologna cinque minuti della docufiction di Franco Maresco, il padre di Cinico Tv. Il film risale alle radici del legame tra l'ex premier e la Sicilia, vera roccaforte del suo consenso.

“Belluscone”, Forza Italia chiede sequestro del film: “E basta col cliché della mafia”.
Il senatore Malan all'attacco del film di Maresco in concorso a Venezia: "Berlusconi non è più alla guida del Paese, dovremmo cambiare argomento. Il cinema dovrebbe parlare di quello che c'è di bello in Italia, ma purtroppo si sofferma troppo sulla mafia, come se tutto il Paese fosse fatto di delinquenti".
E c'ha ragione Malan. Troppo spazio stiamo dando alla mafia. Come se 'sti mafiosi fossero anche tutti politici.
Belluscone non guida più il Paese. Adesso c'è Renzi che lo guida. Attaccatevi a lui e non ci scassate la minchia!
Ma Renzi non ci sta e annuncia: "Questo film non è da censurare, perché fa vedere quello che c'è stato di bello in Italia e quello che c'è oggi, a parte me e la ministra Boschi".


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum