domenica 5 ottobre 2014

Soy un Papa revolucionario, entre lo sagrado y lo profano

Il Papa apre il Sinodo: "Non caricate pesi sulle famiglie".
Francesco celebra la messa nella basilica di San Pietro. Nell'omelia si scaglia contro la sete di potere nella Chiesa. All'Angelus scherza con i fedeli: "Non fate i furbi, prendete solo una Bibbia".


Il Papa apre il Sinodo: "Fratelli, non caricate pesi sulle famiglie. Siate voi più leggeri, fate ginnastica e praticate il footing. Dopo starete meglio, come dicevano i latini: mens sana in corpore sano. Se il corpo è sano la mente lavora meglio e ciò vi impedirà di essere cattivi pastori, simili a quella maldita Casta che alita opprimente su quei poveri cittadini italiani che non sono aiutati da nessuno, anche se Nessun Premier dice il contrario.
Non caricateli delle vostre pastoie, quelli non ce la fanno più. Ogni tanto, per alleggerivi lo spirito leggete la bibbia che la bibbia è conforto morale per l'umanità che soffre. Ma non fate i furbi: non leggete la bibbia degli altri. Solo la vostra dovete leggere. Di quella dovete fidarvi. Dio vi guarda e vi legge nella mente.

Anche per noi uomini di Dio ci può essere la tentazione di impadronirci della vigna come quei contadini che per la loro cupidigia e superbia vogliono fare di essa quello che vogliono, e così tolgono a Dio la possibilità di realizzare il suo sogno sul popolo che si è scelto. A ciascuno la sua vigna e il suo vino. E non è lecito fare ubriacare chi è astemio, così come non è lecito rubare due volte e tre volte e anche quattro laddove si è già rubato.
Dopo questa omelia quei vescovi e cardinali che hanno sete di potere è meglio che smettano di bere. E a voi, cari fratelli vi dico: se volete scendere in piazza a lottare anche contro quei farabutti che stanno affamando gli italiani, fatelo, avete la mia benedizione.

Infine, fratelli, diffidate di chi ha forte l'oratoria della moralità e della uguaglianza per tutti. In quelle parole virtuose si nasconde il germe della vendetta verso la sua stessa condizione di misero: vorrà comandare a tutti i costi lui... per ripristinare la moralità e l'uguaglianza di cui ha sempre sentito la mancanza!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

4 commenti:

  1. Questo Papa mi ricorda Giovanni XXIII°

    “Mi accade spesso di svegliami di notte e cominciare a pensare a una serie di gravi problemi e decidere di parlarne al Papa. Poi mi sveglio completamente e mi ricordo che io sono il Papa.”
    Papa Giovanni XXIII°

    Sono 2000 anni che i papi fanno questo sogno ricorrente.

    RispondiElimina
  2. Anch'io spesso sogno a occhi aperti: (se) fossi il papa farei un discorso simile e anche più duro.

    RispondiElimina
  3. Personalmente preferisco fare il multi-miliardario (in euro) e fregarmente di tutti.

    RispondiElimina
  4. ah ah la citazione del mago è fantastica

    RispondiElimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum