lunedì 22 dicembre 2014

Dio Presidente!

"Ah be', se esiste è fatta!"
“La scelta per il nuovo capo dello Stato?”, dice Berlusconi, “noi guardiamo alla persona. Non ha importanza se è di quella parte o di quell’altra. Non va giudicata dal fatto se ha radici in un’area o in un’altra. Si deve trattare di una persona seria, accettata da tutti. Deve essere un garante per tutti quanti. Che svolga il suo ruolo di garanzia nei confronti di ognuno e non di una sola parte”.

“Il nuovo Capo dello Stato”, dice Angelino Alfano, “non può essere eletto dal congresso di una formazione politica”. Ma potrebbe essere eletto da un gruppo di iene ridens!

Insiste Berlusconi: “Il successore di Napolitano va scelto con il concorso di tutti. Con il concorso nostro, della Lega, del Movimento 5 Stelle. È giusto così, siamo d’accordo“. Bellissimo pensiero, degno di un piccolo grande statista.

Bersani: “Al Quirinale una figura che sappia tenere il volante”. Perché, potremmo sbandare di più?

Vendola: “Per me, se il Pd vuole, lo può fare solo Prodi il presidente”. Calma, calma piatta, quasi mortale.

Matteo Salvini: “Mi auguro che al Quirinale non ci sia un servo di Bruxelles, un complice dell'Euro e dell'Europa, che permetta l'esproprio della sovranità italiana“. Per fare questo anche un picciotto d'onore del nuovo partito della lega nord di terronia andrebbe bene.

Renzi: “Per il Colle occorre una maggioranza ampia, nessuno ha potere di veto”. Ma lui sa già chi lo farà!

E Grillo? “Uno che può fare il Presidente in Italia? Ma Dio, perbacco! Se esiste!”. In controtendenza, come sempre.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

6 commenti:

  1. "Il successore di Napolitano va scelto con il concorso di tutti".
    Sono sicuro che concorreranno tutti.
    Anche Matteo Messina Denaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che il Matteo Messina è quel Denaro che mi turba assai.

      Elimina
  2. Io propongo Bersani:può tenere bene la guida, ha aperto la strada a destra a Renzi anche se lui guidava a sinistra, e soprattutto saprà fare dei discorsi meno noiosi alla fine dell'anno contribuendo al successo di Crozza. E' anche una brava persona, nonostante tutto. Ciao e buone feste.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però, potrebbe anche essere il contrario se lo fanno presidente. Sarà lui ad avvantaggiarsene delle gags di Crozza, come per Razzi.
      Poi Grillo ci ricama su un altro sondaggio come il Bersani, miglior presidente metaforico.
      Buone feste anche a te.

      Elimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum