martedì 3 marzo 2015

Helg: minchia, picciotti, mi futteru!

Colto con le mani sul pizzo! 


Quando Helg, arrestato per una tangente, annunciava: ''Presto un corso anticorruzione''. Intervistato dall'agenzia Italpress nel dicembre scorso, il presidente della Camera di Commercio di Palermo annunciava iniziative di contrasto alla corruzione a livello regionale.
Il paladino della legalità.
L'anti-corruttivo per eccellenza.
Presidente di qua e di là, in Sicilia.
L'ha fatto per bisogno, per necessità, li cattivi gli avevano pignorata la casa.

Scava e scava, che qualcosa assuma (emerge) sempre tra i presidenti e i notabili!

Allora, picciotti, l'avete capito o no, che l'onestà non fotte!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

  1. Il povero Helg (parente della Merkel..?) intascava tangenti a sua insaputa.
    Questa malattia è peggio dell'EBOLA, si diffonde a velocità supersonica.

    RispondiElimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum