mercoledì 15 aprile 2015

I torturatori con le palle alla scuola Diaz

Diaz, il poliziotto del G8 su Fb: “Lo rifarei mille e mille volte”.
- Hai picchiato qualcuno?
- Non in maniera illegale!
Te' capì, marpiùn?!
Lui ha utilizzato gli strumenti coercitivi statali repressivi polizieschi per combattere la violenza... di quei ragazzi e anche di quella merda di Giuliani, che avevano dichiarato guerra all'Italia. Perché lui è stato un bravo scolaro a scuola degli alti valori patriottici.
Fabio Tortosa: “Diaz? Operazione ineccepibile. Io di destra? No, ho votato Pd”.
Renzi: "Faremo presto chiarezza su questo punto. Se risultasse vero, gli restituiremo il voto! Non ci va, a noi del Pd, di avere vinto anche per un solo voto di un torturatore con le palle... di destra!".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

6 commenti:

  1. Il torturatore cretino è imperturbabile, la sua forza vincente sta nel fatto di non sapere di essere tale, di non vedersi né mai dubitare di sé.
    Risposta del popolo italiota.
    Manifesterà la propria indignazione formando nuovi gruppi con WhatsApp e inviando messaggi di protesta con Twitter.
    In questo modo, la tortura, verrà finalmente debellata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gruppi di lotta whatsapp? Ma che vadano a vuazzappare tutti quanti.

      Elimina
    2. La tua risposta mi sorprende.
      Credi che i cinguettii dei nostri eroi siano inefficaci..?

      Elimina
    3. Stornelli, tordi e passeri... solo cicalecci.

      Elimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum