mercoledì 29 aprile 2015

Italicum senza Speranza


Italicum, la Camera dà il via libera alla prima fiducia. Strappo della minoranza Pd: in 38 non votano.
E per Renzi, finalmente: "Grazie di cuore ai deputati che hanno votato la prima fiducia. La strada è ancora lunga ma questa è #lavoltabuona".
Ma tra quelli che non hanno risposto alla chiama della Boldrini viene dato per disperso anche l'ex capogruppo Roberto Speranza.
Chiediamoci il perché.
Perché (la) Speranza vede (sempre) il punto debole delle cose.
Purtroppo a vedere il punto debole delle cose sono sempre i minorati della minoranza Pd, tra cui Bersani, Letta, Cuperlo, Bindi, eccetera.
Ecco perché.
Ma c'è un limite a tutto che fa da freno alla frana piddidemocratica. E questo limite è la statura da stilista, ehm... da statista di Renzi, guardiano della maggioranza italicam.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

3 commenti:

  1. Anvedi come balla il PD
    anvedi come balla il PD
    è proprio la fine der mondo
    anvedi come balla bene..

    Senza Speranza, la Fede tentenna.
    Non ci resta che la Carità (sui marciapiedi delle strade).

    RispondiElimina
  2. L'OSCENA RECITA E' FINITA
    Renzi Cyrano: “Non me ne frega niente, se anch’io sono sbagliato, spiacere è il mio piacere, io amo essere odiato; coi mafiosi e i poveracci, da sempre mi balocco, e al fin della licenza, io non perdono.
    Arraffo, raggiro, affliggo e tocco”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo Cyrano alla fine dell'ultimo atto defunge...

      Elimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum