venerdì 1 maggio 2015

E mentre le lunghe braccia dell'Italia avvolgono il mondo...

... I black bloc (teppisti, infiltrati, ragazzotti di paese in divertimento a Milano? mah?), rovinano la festa a lor signori, nel giorno più sacro, più bello, più solidale, quello del 1° Maggio, e, soprattutto, quello del 1° Expo! E hanno anche rovinato l'innocente inno cantato dai bambini: "che sono pronti alla vita" che questo Stato sta preparando per loro. Insomma, vigliacchi e violenti, di più, di più che nemmeno si sogna il nostro Stato ... che ci ha levate pure le mutande...


Come ripete sempre quel giornalista raitv: "Col buonismo non si va da nessuna parte".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

  1. Hanno anche rovinato l'innocente inno cantato dai bambini: "che sono pronti alla vita"..
    Errata corrige:"che sono pronti alla BORSA o alla VITA".
    Questa sarà l'italia (i - minuscola) dei bastardelli in erba (Marijuana, cannabis ecc).

    RispondiElimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum