sabato 18 luglio 2015

Berlusconi e la sua grande Casa della Speranza: accorriamo numerosi!

E mentre Silvio Berlusconi lancia la "Grande Casa della Speranza": "Sarà aperta a tutti. Se mi arrestano, fate la rivoluzione"...

LARGHE INTESE
Riconoscibili nell'immagine:
Berlusconi, il bungatore;
Renzi, il pianista tollerante;
Ferrara, il fine dicitore delle Mutande;
Verdini, il danzator Gabbana;
in fondo a destra,
Orfini, il barman.
L'altro, di profilo, ha
una vaga somiglianza
con lo Smacchiator cortese.








... Giuliano Ferrara ci spiega perché amare Denis Verdini. "È un politico intelligente, guai a trattarlo come un Razzi qualsiasi". Andranno tutti quanti da Renzi, e poi, tutti quanti alla grande casa della speranza berlusconiana, dove gli italiani avranno il giusto e una dose di legittima goduria.
Ah, dimenticavo il suggerimento di Berlusconi: Se lo arrestano, dobbiamo fare la rivoluzione.
Cribbio, per cose più importanti no e per il suo arresto sì?
Ma forse se lo arrestano sarà perché avrà violato la legge Merlin con questa sua casa della speranza!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

5 commenti:

  1. Bravo Berlusconi.
    Finalmente hai deciso di aprire una casa chiusa per vecchietti nostalgici (La Grande Casa della Speranza).
    Sono certo che la signora Speranza sarà un'ottima tenutaria e tu ritroverai un rigurgito di giovinezza.

    # Giovinezza, giovinezza,
    Primavera di bellezza
    Della vita nell’asprezza
    Il tuo canto squilla e va!

    RispondiElimina
  2. Ma va bene anche "casa di Tolleranza", nel senso di
    Disposizione a comprendere e a rispettare idee e comportamenti diversi dai propri: t. culturale, religiosa; atteggiamento comprensivo
    Tutte doti del suo leader.
    Cristiana

    RispondiElimina
  3. Da non perdere..
    http://tv.ilfattoquotidiano.it/2015/07/18/saracena-lacqua-pubblica-costa-troppo-poco-governo-punisce-comune-calabrese-virtuoso/395430

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'ha ragione il sindaco: “Se io avessi fatto pagare l’acqua 600 euro a famiglia all’anno piuttosto che 170 euro non sarei stato punito. – conclude Gagliardi – È la buona amministrazione di questo stronzo di Renzi”.

      Elimina

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum