martedì 14 luglio 2015

Non esiste nel Pd una lavagna dei buoni e dei cattivi

Il Pd smentisce la lista dei promossi e bocciati in tv.
Promossi e bocciati nemmeno a parlarne: è una "bufala". Nel seminario di lunedì al Nazareno sulla comunicazione Matteo Renzi ha illustrato quelli che sono i punti cardine di una buona comunicazione, soprattutto televisiva.

NON ESISTE NEL PD UNA LAVAGNA DEI BUONI E DEI CATTIVI

Se il maestro è davvero uno bravo
non avrà mai bocciati nella sua classe.
Ma lui lo è?, visto che promuove tutti...
Con un ricorso alla metafora, al quale l'avvento del renzismo ci ha ormai abituato, l'incontro con un centinaio di parlamentari prendeva il nome "Dal catenaccio al Tiki-taka", richiamando lo stile di gioco della squadra di calcio del Barcellona. Matteo Renzi è quindi salito in cattedra, e con una quindicina di slide ha disegnato il nuovo 'schema di gioco' della comunicazione del Pd.

All'improvviso, una voce si levò dall'ultima fila dell'aula irrompendo nel silenzio della lectio magistralis del Premier: "Dal catenaccio al Chi-ti-caka!", e fu subito chiaro che trattavasi del solito intruso antidemocratico che stava comunicando a quelli là dentro del suo bisogno impellente di un bisognino.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum