giovedì 3 settembre 2015

Draghi e il quantitative easing di Vi€gra

Nel giorno del suo compleanno!

"Eh sì, mi sono fatto il regalo di compleanno.
Un bel 33% di quantitative per i miei 68 anni!"

La Bce ha lasciato invariati i tassi di interesse dell'area dell'euro, ma l'economia europea arranca e Mario Draghi riarma il bazooka, assicurando che la strategia di politica monetaria proseguirà fino a quando l'inflazione non tornerà in carreggiata. Il governatore, che oggi festeggia 68 anni, ha messo in guardia sui nuovi rischi al ribasso per la crescita e l'inflazione per l'Eurozona e ha innalzato al 33% la quota limite di acquisti su singole emissioni.

"Forse ho esagerato con la dose e rimpiango i bei tempi di quando da giovane mi si alzava a comando. Ora dovrò stare attento agli effetti collaterali negativi. Ma questo è il prezzo da pagare se voglio ancora godere degli amplessi finanziari. Cefalea, vampate di calore, dispepsia, disturbi della vista, disturbi nel far di conti e conseguente meteorismo eurico... non sono niente di fronte alla titanica fatica di tenere i conti dell'Europa in ordine. No, non demordo finché c'è il Vi€gra a sostenermi".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

2 commenti:

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum