sabato 21 novembre 2015

'A Frangesa nei campi di calcio

Anche in Serie A Marsigliese e bandiera francese?
Macché, di più.

Stasera e domani, in via del tutto eccezionale e a grande richiesta, visto che i nostri capintesta so' usciti pazzi 'e core, dai grandi stadi di calcio ai piccoli campetti di periferia si suonerà l'inno nazionale'A Frangesa, per rendere omaggio a tutte le vittime pallide e sanguinanti che il tifo del pallone ha ridotto malamente.
Ecco la prima strofa:
Songo frangesa e vengo da Parigge:
Io só' na chiappa 'e 'mpesa, ve ll'aggi' 'a dí!
Pe' cumminciá, sapite… no, nun ve vrucculiate,
io 'o tengo 'o 'nnammurato, cu me nun c'è che fá!

Si ve piace? Brindate con Stock.
Si nun ve piace? Bevetevi lo stesso uno Stock.
Sempre frangese è.

E dire che di bandiere della povera umanità ce ne da esporre una tonnellata.
Invece solo quella francese, sola soletta a ricordare. Il ricordo di tutte le altre vittime del terrorismo legale... è, appunto, un ricordo sbiadito e dimenticato.
Ma si sa, con la scusa del calcio, l'ipocrisia istituzionale è malandrina!



Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum