sabato 7 novembre 2015

L'uomo del Ponte ha detto sì


Ponte sullo Stretto, Renzi rompe un altro tabù per conquistare i voti di Forza Italia.

Chi sono io per non fare l’opera più grande che sia stata mai concepita in Italia dopo il Colosseo?
Il Ponte sullo Stretto si farà.
Beninteso, dopo avere rivitalizzate tutte le sicilianità in sfacelo e averle riportate allo stato di civiltà e progresso contemporaneo che le competono...
Rappezzerò paeselli e cittadine, bonificherò spiagge e fiumiciattoli, ricostruirò strade franate, ponti e viadotti crollati, raddoppierò tutte le linee ferroviarie esistenti e ne farò di nuove – abbiamo un progetto che dorme nel mio cassetto per un tunnel sottomarino che congiunga Lampedusa e Porto Empedocle -, disseterò tutte le province a secco, ovviamente senza scordarmi di Messina, apriremo altri due o tre aeroporti, sconfiggeremo mafie e malandrini, bonificheremo la Sicilia da tutte le munnizze radioattive nascoste nell’entroterra e nelle miniere.
Dopo aver fatto tutto ciò, penseremo al Ponte. E lo faremo in modo tale che nemmeno un terremoto della massima scala Richter potrà farlo crollare. La Sicilia, a quel punto, potrà entrare nell’Europa.
E io nella Storia!
Io vivrò più a lungo di Berlusconi. Sappiamo tutti che lui morrà sul finire dei 150 anni. Io andrò oltre. Non posso morire prima di aver finito di costruirlo. I vostri pronipoti vedranno che non dico bugie.
Il mio orgoglio e la mia presunzione sono così smisurati che i miei hanno dovuto chiamare un chirurgo plastico per ridurmeli.
La mia ambizione è talmente infinita che fortunati chi non ce l’ha.
Io, purtroppo, me la devo sopportare con grande sacrificio personale.*  
* Nota per i diffidenti: tutto questo non lo faccio per voti di scambio, ma solo per una incontenibile smania di umanità solidale.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum