martedì 21 giugno 2016

Bersani: il Pd ha perso perché Renzi ha dimenticato cos'è l'umiltà

Bersani: "Il Pd ha perso, Renzi abbia l'umiltà di riflettere".


L'analisi dell'ex segretario: "Sconfitti ai ballottaggi perché appariamo troppo pro-establishment".
Bersani: "Secondo me il Pd non è troppo di sinistra. Dobbiamo chiedercelo. Tutti, nella Ditta. Io me lo chiedo spesso. Dobbiamo ripensare ai problemi del Paese. Rimboccarci le maniche ed andare. Là, dove la gente soffre. Magari domenica prossima, la mattina presto, andiamo tutti ad incontrare i problemi concreti. Perché, in questi ultimi decenni, ci siamo talmente imborghesiti da perdere l'orientamento, il senso della realtà. Dobbiamo ripristinare il concetto di militanza attiva a partire dalla parola compagno. Ecco. La militanza nei quartieri, nei rioni, nelle periferie... bisogna tornare indietro... E allora, ragassi, vi dico: non son mica venuto fin qui per dare del comunista a Renzi, che magari poi s'offende. Però senza un Renzi di sinistra non si può governare il Paese. Questo l'hanno capito tutti, anche Orfini. Bisogna che Renzi rifletta sull'umiltà che gli occorre ritrovare se vuole continuare ad essere il padrone della Ditta. Altrimenti perderemo ancora".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum