mercoledì 8 giugno 2016

Finalmente Renzi indica la Sinistra

Era ora!


Renzi post elezioni comunali: “Allora, amici, dopo la scoppola delle comunali, al nostro congresso dobbiamo creare un vero gruppo dirigente. Come? Con due Serracchiani, due Guerini, due Orfini e tre Renzi, l’uno che guarda a sinistra, il secondo al centro e il terzo a destra. Così possiamo ottemperare alla sfida cruciale di Ottobre preparandoci il terreno per le politiche. Se è una logica più demenziale che emergenziale? Beh, vista dalla minoranza, sì. Vista da me, proporrei addirittura un quarto e un quinto Renzi, il primo per guidare il partito e l’altro per guidare il Governo. Così avremmo ben 5 Renzi al cento per cento attivi che da soli faranno un mazzo tanto a tutti perché il Pd alle prossime politiche vincerà al primo turno superando il 40 per cento. Vorrei tranquillizzare tutti: il partito della nazione non esiste. Verdini, solo un alleato d’Ala, no, volevo dire d’aula. Lo rimando in panchina, a bagnomaria. Ma io che non dimentico la lezione da sinistra guarderò un po’ più al passato, magari risuscitando qualcosa di simile all’Ulivo. Così se perdo dò la colpa ai sinistri e con loro la faccio finita una volta per tutte, se vinco rifaccio il partito della nazione, con Verdini, Alfano, e tutta la brodaglia d’accatto. Siamo i più forti di tutti. E nutro la speranza che perfino Speranza possa essere dei nostri perché io penso a un partito inclusivo, ampio e di sinistra, l’unico che mi sta veramente a cuore”.

Egregio Primo Ministro,
il suo ascolto non è
sinonimo di obbedienza,
detto da Lei,
ma anche il popolo che l'ascolta,
a sua volta, può legittimamente fottersene
sulle renzate che dice.
Infatti:
Il governo Renzi, in tema di legalità, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di lavoro, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di economia, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di conservazione dei beni culturali, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di difesa della democrazia, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di difesa dell'ambiente, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di difesa dal terrorismo, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di solidarietà per i migranti, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di salute, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di scuola e istruzione, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di difesa dalla corruzione nel calcio, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di difesa delle vittime delle ingiustizie, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di lotta alle mafie, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di diminuzione delle tasse, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, in tema di arroganza e presunzione, non prende lezioni da nessuno.
Il governo Renzi, a causa della sua matrice autocratica, non prende lezioni che da sé medesimo.
Il governo Renzi, infine, per tema di sé stesso, non prende lezioni di timore da nessuno.
... magari però prende ordini al di là delle Alpi!?!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum