mercoledì 22 giugno 2016

Renzi e il bagno nella vasca dell'umiltà

Matteo Renzi, umiltà dopo le comunali: "Pd e governo capiscano dove fare meglio".


Un bagno di umiltà. È quello che sembra fare Matteo Renzi dopo il voto amministrativo, nell'enews diffusa mercoledì pomeriggio: "Oggi in molti mi chiedono di ascoltare con attenzione il messaggio di queste amministrative. Accolgo volentieri il suggerimento. Penso utile che il Pd e il Governo cerchino di capire come e dove possiamo fare meglio. Ci si apra di più al territorio, alle riflessioni e alle critiche dei cittadini, ai suggerimenti degli amministratori locali e dei circoli".
"Non si deve minimizzare, è vero. Ma non si può nemmeno drammatizzare".
 "Non credo però che questa discussione" sul partito, una discussione "seria e bella come tutte le discussioni vere, possa essere rimpiazzata dalla classica polemica sulle poltrone in segreteria o sul desiderio delle correnti di tornare a guidare il partito - continua il premier - Non credo ai caminetti: apriamo le finestre, spalanchiamole, altro che caminetti. Parliamo, certo: ma con gli italiani e degli italiani, non dei nostri equilibri congressuali" continua il premier..

Ma davvero ha detto questo? Che parleranno degli italiani? Con noi?


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum