mercoledì 13 luglio 2016

Bersani vuole fare una domanda a Renzi e resta in attesa di una risposta...

Parla Bersani: “Se al referendum vince il No, Renzi non deve dimettersi”. L’ex segretario Pd: «Non ci sia alcun legame tra governo e Costituzione. Appoggerei Letta candidato alla segreteria? Su di lui nessun problema».


Ma al referendum dirà sì?
«Voto sì se non si cambiano le carte in tavola. Non voglio che si usi la Costituzione per dividere un paese, per affermare supremazie personali o nuovi percorsi politici o per selezionare classi dirigenti. Quindi chiedo a Renzi di rispondere alla seguente domanda: se un insegnante, operaio o costituzionalista, intende votare o lavorare per il no è un gufo, un disfattista, va buttato fuori dal Pd, non può candidarsi nel Pd? Deve rispondere, se no io mi ritengo libero».
Libero di far che? Ah, già, di votare No! E anche così, dimostrerebbe un gran coraggio. Forza, allora, mostraci la strada.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum