martedì 12 luglio 2016

Disse... lbloem: la crisi non è acuta!

Banche, come Disse... lbloem: in Italia non c'è crisi acuta.
In sintesi: Quella dei crediti deteriorati nelle banche italiane "non è una crisi acuta e abbiamo ancora un po' di tempo" per affrontarla, mentre il governo dialoga con l'Ue, ha affermato il presidente dell'Eurogruppo Jeroen Dijsselbloem giungendo agli incontri a Bruxelles. "Le regole sono chiare, su quando ci sta il bail...,
Il bail-in è uno strumento che evita il dissesto e ricostituisce il capitale di un istituto di credito attraverso la copertura delle perdite imposte agli azionisti, ai creditori (titolari di obbligazioni non garantite), ai correntisti sopra i 100 mila euro e infine tramite l’intervento, se necessario, del fondo di risoluzione, gestito nel nostro Paese da Banca d’Italia.
... su come va fatto e in che ordine" intenvengono coloro chiamati a farsene carico, "le soluzioni si possono trovare ma va fatto nell'ambito regole". "Penso che stiano parlando costruttivamente con la Commissione europea. Ci sta la questione dei crediti deteriorati, ma non è nuova e andrà affrontata gradualmente. Non ci sta una soluzione drastica (big solution) e non è crisi acuta, quindi abbiamo ancora un po' di tempo mentre l'Italia (Renzi) parla con l'Ue".

Quindi se non è acuta, cioè non è acuminata, aguzza, appuntita, letale vah!, 
allora sarà ottusa? Senza cervello...?
E quindi che Disse... lbloem?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum