domenica 24 luglio 2016

L'Affaire Higuain


Ma gli è stato fatale solo il forte desiderio di vincere il titolo del campionato di calcio – più bello del mondo? – compresa la Champions o il forte desiderio di guadagnare qualche milioncino di euri in più?

Higuain traditore è l’appellativo minimo sindacale che si è meritato, infame è il titolo superiore che i suoi tifosi napoletani gli hanno dedicato. Tifosi napoletani truffati anche dal boss della loro squadra, per il quale è ancora in fase di elaborazione l’aggettivo contro. Mi auguro che siano davvero fantasiosi i napoletani tifosi nell’inventarsene uno adatto.
I soldi sono soldi e senza non gestisci squadre in grado di vincere un campionato. Il boss ha fatto il suo mestiere. E anche l'altra squadra: sembra quasi che la Juventus sia destinata a vincere ancora il prossimo e il prossimo e il prossimo. Squadra spaziale. Il Napoli può arrivare secondo e questo gli basterà. Squadra in cerca di esaustività.

Scrivo tutto questo senza essere minimamente tifoso di nessuna squadra, né tantomeno del calcio in sé. Inoltre non ci capisco niente. Ma il calcio vive e vegeta nella nostra società e quindi…
scrivo questo mio pensiero perché mi dà fastidio l’idea di un amore istintivo, appassionato e generoso che proviene dai tifosi napoletani, tradito dai più bassi istinti. I tifosi, del resto, sono chiamati tali perché malati di tifo inguaribile, e non è concesso loro di essere sempre razionali e sereni. Ed è stato a causa di questo tifo che alcuni, nel nome di Higuain, si sono addirittura fatti tatuare quel traditore sul proprio corpo. Ora che farne? Una ricostruzione plasticale... cari tifosi tatuati, perché non chiedete al boss della squadra un risarcimento sanitario e morale del danno subito per troppo (sciocco) amore? Rischiate di vivere con questo scempio dermatologico per l’eternità, a ricordo del Grande Tradimento. Ma non mi piace nemmeno l’idea di mascherare questo Tradimento con la giustificazione che ne fanno i molti avversari, che la stragrande maggioranza dei cosiddetti campioni siano degli allegri mercenari avventurieri e vagabondi: è giusto che sia andato alla Juve, o altrove. Sono uomini venduti o in vendita, detto alla lettera. Per questa genìa non c’è posto in una squadra come il Napoli, che vive appassiunatamente ogni evento.

Il tradimento però è avvenuto. E il secondo posto diventa una meta obbligatoria. Ma al di là di fatture, malocchi e insulti, resta comunque una sorta di speranza che si chiama Nemesi di ritorno.
Vorrei, per profondo senso di giustizia, anche sportiva, che si mettesse in moto questo meccanismo. Perché è vero che Higuain è stato preso dalla squadra più forte d’Italia per vincere anche la Champions, ma è anche vero che può succedere l’esatto contrario, e proprio perché il calcio, a detta dei tantissimi esperti, non è una scienza esatta. Potrebbe per esempio succedere che il Napoli vinca lo scudetto e Higuain resti a bocca asciutta. Così si potrà dire: Giustizia pallonara finalmente è stata fatta. A me piacerebbe questo finale.

In ultimo, un appunto polemico: come mai le incazzature sportive, le passioni del calcio che fanno strabuzzare gli occhi ai tifosi, le coscienze dei supporters che fanno tremare uno stadio, una periferia, una città, non si trasferiscono sul contesto più drammatico, più legittimo al di fuori della società del pallone? E solo una questione culturale? Può darsi. E non parlo solo di Napoli.
Eppure non ci vuole molto, un po’ di presa di coscienza, di consapevolezza della propria classe sociale che questo mondo, o una parte di esso, va trasformato perché non lo si condivide più, perché ti fa vivere male. Sarebbe una grande euforica catarsi che, a partire da un’idea piccola di tifoseria, ci si possa ritrovare in qualcosa di molto più grande, epocale, a misura umana. Dove anche il calcio avrebbe un suo spazio, ma normalmente ridimensionato. Sarebbe una grande passo avanti per l'umanità se diventassimo tutti tifosi di qualcosa di più che un semplice gioco del pallone...

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum