martedì 18 ottobre 2016

Cosa dice il primo versetto del catechismo antifiscale?

Pier Carlo Padoan difende la voluntary disclosure e la rottamazione delle cartelle di Equitalia: "Non sono un condono".

Il primo versetto
del catechismo antifiscale:

"Dichiaro volontariamente che l'evasione
e il nascondimento privato di denari
è un diritto inalienabile degli
evasori cronici e per necessità".
La seconda edizione della voluntary disclosure e la rottamazione delle cartelle di Equitalia non rappresentano un "condono" perchè si paga "il dovuto". È il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, a difendere due delle misure più contestate della legge di bilancio. Intervenendo a Uno Mattina su Rai1, il ministro ha spiegato che "per l'emersione del contante, la voluntary propone un meccanismo con cui si invitano i possessori di questa ricchezza occulta a farla emergere. Ricchezza su cui bisogna pagare delle imposte".

Roberto Speranza contro la norma Corona. La voluntary disclosure sui contanti "è un'ingiustizia inaccettabile". Nuova lacerazione nel Partito Democratico. La voluntary disclosure che il Governo si appresta a varare, ampliandola ai contanti, viene duramente criticata da Roberto Speranza, dopo che nei giorni scorsi Pier Luigi Bersani l'aveva di fatto bollata come la "norma Corona".
L'obiettivo del Governo è far emergere denaro che, tornato nel circuito 'regolare' diventerà poi fonte di tassazione futura. Chi ha nascosto al fisco soldi tenendoli nelle cassette di sicurezza, sotto al materasso o - come nel caso di Fabrizio Corona - nel controsoffitto, con questa norma può ora sanare gli aspetti fiscali, ma non quelli penali.


Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum