sabato 1 ottobre 2016

Renzi e Compagni a lezione di democrazia da Zagrebelsky

Duello Renzi-Zagrebelsky su referendum.
Il costituzionalista: "Svolta oligarchica".
Il premier: "Offensivo verso gli italiani".

Renzi:
"Caro Professore, noi non siamo autoritari

e glielo spiego con una metafora:
la metafora del Ponte sullo Stretto.
Mi segua attentamente perché
altrimenti corre il rischio di
essere bocciato. Allora...
Il tema del Ponte di Messina è
talmente tanto competenza statale
che si è già deciso di farlo
e se si decide di non farlo,
bisogna pagare delle penali alle aziende
che io non voglio pagare.
Capitto mi ha?"*
* Beh, che dire: in questa metafora, e chi vuol capire capisca, è racchiusa tutta la filosofia politica del Premier. Al netto delle incompetenze. Poiché il suo linguaggio vincente arriva diritto al ventre molle della massa indistinta che non capisce una mazza di democrazia!

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.