mercoledì 26 ottobre 2016

Tra Goro e Gorino non mettere il Renzino

Renzi: “Italia pronta a mettere veto sul bilancio Ue se i paesi dell'Est non accoglieranno i migranti. Il Paese non riuscirebbe a reggere gli afflussi di persone di quest'anno”.

Gorino e Goro, dopo le barricate contro i migranti. Renzi: “L'Italia che conosco li accoglie”.
Dodici profughe e i loro figli respinti dai paesi del Delta del Po. La rivolta ha prevalso. E infuria la polemica. La diocesi: “Notte ripugnante”. Il ministro Alfano: “Disonorata l'Italia”. Salvini twitta: “Sto con gli abitanti di Gorino”.


Perché tutto questo deve succedere nel Belpaese, nel paese do’ sole, do’ mare, da’ pizza, de’ poeti, de’ navigatori, de’ santi, del Papa, del Referendum costituzionale, dei peggiori ipocriti democratici, di Renzi? Di Renzi che si sta incazzando di brutto con l’Ue fino al punto di minacciare gli altri: “Se non mi aiutate a smaltire questi migranti io metto il veto sul bilancio Ue”.
«Vas te faire encule!», gli ha risposto educatamente Hollande.
«Fick dich!», gli ha fatto eco la Merkel.
«Baszd meg te», gli hanno fatto recapitare gli ungheresi.
«Choď po riti», e anche gli slovacchi.
Solo Obama gli ha dato l‘endorsement: «You're a good guaglione. And I will not fuck you, you are serene».

“Quella di Goro e Gorino è una vicenda difficile da giudicare - ha detto Renzi -, da un lato c'è un atteggiamento di comprensione ma non di condivisione per una situazione difficile, verso una parte della popolazione che è molto stanca, ed è preoccupata per le notizie di nuovi arrivi. Ma dall'altro lato stiamo parlando di donne e bambini. Probabilmente andava gestita meglio da parte dello Stato. Ma voglio essere chiaro: l'Italia che conosco io, quando ci sono 12 donne e 8 bambini si fa in quattro per risolvere il problema”.
- Sì, ma quando i numeri diventano 4000, 10000, 100000? Milioni?
Renzi: “Signori miei, parliamoci chiaro, io sono un buon cristiano e mi muovo secondo le direttive della Chiesa e dei suggerimenti umanitari di Papa Francesco. Ma non ho la bacchetta magica. Se tutti gli altri cristiani e presunti tali se ne lavano le mani, io che faccio da solo? Resto impotente. Non mi va di perdere e allora mi muovo come a Palermo”.
- Come a Palermo?
Renzi: “Sono stato di recente laggiù, vicino al confine con l’Africa, per le ragioni del Sì al referendum. Bene, un gruppo di facinorosi precari, disoccupati, studenti e insegnanti che ce l’hanno con me, e non si sa il perché, hanno organizzato i blocchi palermitani, loro dicono pacificamente, impedendomi le vie d’accesso cittadine. Io che ho fatto? Niente ho fatto, e meno male che c’erano là i manganellatori di Stato che, appena mi hanno visto in difficoltà, subito si sono adoperati contro quei facinorosi, disperdendoli. E così sono potuto passare per esporre le mie ragioni del Sì. E ora ditemi: perché la stessa cosa non è stata fatta a Goro e Gorino? Eppure lì non c’erano i soliti facinorosi, ma solo bancali di legno che ostruivano accidentalmente il passaggio dei bus che trasportavano quelle povere donne e bambini. Non dovevano forse esserci i manganellatori di Stato a manganellare quei bancali, messi lì nottetempo da cittadini un poco egoisti? Ecco, questa Italia a due forze motrici, uguali e contrarie, io non la voglio. Adesso là hanno vinto gli egoisti amici di Salvini. Io dico che era più umano farli passare. Ma i manganellatori, al solito, adottano due pesi e due misure. A me, mi hanno fatto il piacere, ai migranti no! Noi del governo ci siamo stancati. Forse stiamo sbagliando con questa troppa esagerata ospitalità. Ma ci scoppia in petto un conflitto interiore violento. Noi siamo allo stesso tempo cristiani timorati di Dio e paurosi egoisti. E io non so più a quale santo rivolgermi. Sono arrivato al punto di rottura. Ma non solo del cazzo! Sarebbe bello, istruttivo e terapeutico rompere con l’Ue e chiedere l’annessione dell’Italia agli Usa. Un’idea che m’è balzata in testa in questo istante. Loro hanno sempre tanti progetti fatti a misura su come risolvere i problemi italiani e di solito ci riescono. Magari rompono gli affari loschi sul traffico dei migranti in Italia. Sapete, la proporrò al prossimo CdM e poi chiederò agli italiani la loro opinione. Ma prima dobbiamo far vincere il Sì”.

Ps.: (cit.) io non ho mai strisciato dinanzi ai potenti: e se mai ho mentito l'ho fatto per amore. Di me.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum