lunedì 5 dicembre 2016

La Democrazia è solida, Mattarella ne è certo, mentre Renzi si fa un bagno relax nel ruscello

Renzi al Quirinale per un'ora a colloquio con Mattarella.
Il capo dello Stato: "Democrazia solida, scadenze da rispettare".

"Gli faremo sputar sangue
alle opposizioni!"
Il tonfo di Renzi è stato fragoroso, impossibile ignorarlo. E però, per Mattarella, ogni ragionamento parte da una considerazione che discende dal suo ruolo di garante: un referendum non può considerarsi alle stregua di elezioni politiche. Se Renzi volesse tentare la carta del reincarico, magari dopo giorni di gravi tensioni sui mercati, non troverebbe insomma ostacoli. Il problema è che proprio il leader ha deciso di trarre le conseguenze politiche di questa sonora bocciatura della riforma. Ed ecco allora che entra in campo il Colle. Discretamente, Mattarella ha già tessuto una tela fatta di moral suasion e appelli alla responsabilità...

Intanto, su Micromega l'appello di Paolo Flores d'Arcais: "Ora un governo Rodotà - Zagrebelsky".

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum