venerdì 16 dicembre 2016

Le parole abominevoli del misogino emerito

Napolitano e il lessico della politica: "Ministra vocabolo orribile. Sindaca abominevole".

Poiché le donne in politica
mi ricordano i cetrioli mosci,
a parte qualche rara eccezione:
ma quelle erano più mascoline!
Simpatico siparietto con tanto di botta e risposta tra il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano e la presidente della Camera Laura Boldrini. Nel salutare la ministra dell'Istruzione Valeria Fedeli - quella fedele al diploma triennale magistrale - alla consegna dei riconoscimenti del premio letterario De Sanctis, Napolitano ha detto: "Valeria - visto che lei non è laureata ma è stata nominata di fresco ministro dell'Istruzione - non si dorrà se insisto in una licenza, quella di reagire alla trasformazione di dignitosi vocaboli della lingua italiana nell'orribile appellativo di ministra o in quello abominevole di sindaca". Applausi scroscianti da tutta la sala. Tutti misogini e senza la laurea anche questi applauditori, o soltanto buontemponi in progress con gli anni persi a imparare pregiudizi?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su OKNotizie condividi su Segnalo condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.

Heracleum