lunedì 10 aprile 2017

La lavanderia di Bergoglio per i più poveri

Il servizio è dedicato alle persone più povere, in particolare a quelle senza fissa dimora, che potranno cosi lavare, asciugare e stirare i propri indumenti e coperte.

Infatti,
al mio paese,
si dice:
"Pòviri sì,
ma lordi picchì?"
È entrata in funzione oggi la "Lavanderia di Papa Francesco", un servizio offerto gratuitamente alle persone più povere, in particolare a quelle senza fissa dimora, che potranno cosi lavare, asciugare e stirare i propri indumenti e coperte.
L'iniziativa, spiega l'Elemosineria apostolica in una nota, è nata dall'invito del Papa a dare "concretezza" all'esperienza del giubileo della misericordia. La Lavanderia è collocata all'interno del "Centro Genti di Pace" della Comunità Sant'Egidio, presso l'antico complesso ospedaliero del San Gallicano, in Via San Gallicano 25.
Nei locali adibiti a questo servizio sono presenti sei lavatrici e sei asciugatrici di ultima generazione, con relativi ferri da stiro: tutto questo è stato donato dalla multinazionale Whirlpool Corporation. A condividere e coordinare questo progetto è stato il gruppo Procter & Gamble, che già da due anni dona rasoi e schiuma da barba alla "barberia per i poveri" del Colonnato di San Pietro, e che ha assicurato la fornitura completa e gratuita di detergenti e per il bucato.

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.