lunedì 3 aprile 2017

Una eiaculatio praecox di Franceschini: direzione Stretto di Messina

La “svolta” del Ministro Franceschini: “Dobbiamo fare il Ponte sullo Stretto, l’alta velocità deve arrivare a Palermo”.

"Sono o no geniale?
Mi dovrebbero conservare
per sempre ai BB. CC.,
ma senza enfasi!"
“Non c’è alcuna ragione al mondo perché l’alta velocità arrivi solo a Salerno. Deve arrivare anche a Catania e Palermo e per questo si deve fare il ponte sullo Stretto di Messina”. Così il ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini intervenuto a Cernobbio al Forum di Confcommercio. “Inoltre – ha aggiunto -, l’alta velocità deve coprire anche la fascia adriatica e andrebbe realizzata la tratta Bologna-Taranto a fianco dell’autostrada, recuperando cosi’ 500 chilometri di mare dove adesso corre la linea ferroviaria normale. Ci vorranno 10-15 anni, ma non si può non avere questo piano”. Franceschini ha poi sottolineato la necessità di integrare i sistemi aeroportuale e ferroviario e in merito al turismo in Italia ha affermato: “Va risistemata la tassa di soggiorno rimettendo tutti in situazione di parità. Devono pagarla tutti, mentre adesso alcune categorie la pagano e altre no”. Non si tratta, ha spiegato il ministro, “di pagare nuove tasse, ma di regolamentare il sistema per farlo più equo”. Capitto mi avette?

Condividi e VOTA questo articolo
condividi su Diggita condividi su Fai Informazione segnala su ziczac BlogNews
AddThis Social Bookmark Button

Nessun commento:

Posta un commento

Pirima pondera e poi scrivi.